Un solo mondo 1/2018

Serie Un solo mondo
Numero 1/2018
Mese 3
Anno di pubblicazione 2018
Dimensione 4.1 MB
Prezzo gratuito
Un solo mondo 1/2018
(PDF, 4.1 MB, Italiano)

Carestie: Quali le cause? E quali le possibili soluzioni? / India: Una casa di proprietà, sogno infranto della classe media / Carenza di medicamenti: Un terzo della popolazione mondiale non ha accesso ai farmaci indispensabili

FAME

Fame, il più grande problema risolvibile al mondo

Oltre 800 milioni di persone soffrono di fame cronica. In alcuni Stati dell’Africa e del Medio Oriente, catastrofi e conflitti hanno causato gravi carestie

«Dobbiamo porre fine alle guerre»

Intervista con David Beasley, direttore esecutivo del Programma alimentare mondiale delle Nazioni Unite

Sementi migliori per combattere la fame

La Svizzera sostiene lo sviluppo di semi di migliore qualità per rafforzare la resilienza delle famiglie di contadini ai cambiamenti climatici e alle carestie

Fatti & cifre

ORIZZONTI

INDIA

La speranza disattesa della casa di proprietà

In India, la crisi immobiliare ha infranto il sogno della crescente classe media indiana di possedere un appartamento

Sul campo con...

Marylaure Crettaz Corredor, capomissione della cooperazione svizzera in India, descrive la sua quotidianità in un Paese ricco di contrasti

Così vicini e così lontani

L’attivista indiana per i diritti delle donne Urvashi Butalia parla delle difficoltà di due vicini, India e Pakistan, di rielaborare il loro difficile passato

DSC

Formaggio svizzero in Kirghizistan

Con la vendita di un caseificio a un’azienda privata si conclude un progetto della DSC davvero eccezionale

Bioenergia da liquame e piante

A Cuba, le famiglie di contadini producono biogas per il fabbisogno personale. Ottengono così un reddito migliore e riducono l’impatto ambientale

FORUM

Perché mancano i medicinali per i poveri?

Quasi la metà della popolazione dei Paesi più poveri non ha accesso ai farmaci essenziali. Quali sono le cause e le soluzioni?

Meglio il dialogo che il bastone e la carota

La condizionalità in ambito di cooperazione allo sviluppo ha raramente portato ai progressi sperati: la Svizzera punta sul dialogo

Nata profuga

Carta bianca: Sharbanoo Sadat parla della sua infanzia in Iran, del ritorno in Afghanistan e del suo modo di fare cinema, lontano dai cliché

Ordine