Rafforzare la sicurezza pubblica

Membri dei pompieri e del corpo di salvataggio su un terreno pieno di calcinacci in Slovacchia
Misure di formazione e l'acquisto di vari equipaggiamenti consentono ai soccorritori slovacchi di far fronte alle catastrofi naturali e ad altri casi di emergenza. © DSC

Con circa 116 milioni di franchi vengono finanziati progetti per il potenziamento della sicurezza pubblica nei Paesi partner.

Alcuni esempi: la modernizzazione del sistema giudiziario in Lettonia, il rafforzamento della frontiera orientale dello spazio Schengen in Polonia, la gestione delle emergenze e delle catastrofi naturali in Ungheria e in generale la lotta alla corruzione e alla criminalità organizzata. La Svizzera ha un forte interesse a migliorare la sicurezza pubblica nei Paesi partner in quanto i progetti riguardano anche il contrasto della criminalità transfrontaliera.

Risultati

Documentazione (17)

Oggetto 1 – 12 di 17

2018 Rapporto annuale 2018

Informazioni sui risultati raggiunti nell’ambito dei tre programmi nazionali ancora in corso, per esempio per quanto riguarda lo sminamento in Croazia, la promozione delle PMI in Romania o il miglioramento del sistema di trasporto pubblico in Bulgaria grazie ai tram di Basilea. Il rapporto illustra brevemente anche il contesto relativo al secondo contributo svizzero ad alcuni Stati membri dell’UE.



Contributo svizzero all’allargamento: rapporto annuale 2017

I dieci Paesi che hanno aderito all’Unione europea nel 2004 hanno concluso i progetti svolti nel quadro del contributo all’allargamento. La SECO e la DSC tracciano un bilancio e pubblicano i risultati nel rapporto annuale 2017. I progetti hanno notevolmente contribuito alla riduzione delle disparità sociali ed economiche in Europa. La Svizzera ha potuto apportare le proprie conoscenze specifiche in numerosi progetti.




Contributo svizzero all’allargamento: rapporto annuale 2016

Il rapporto mostra i risultati e lo stato dei progetti, tra cui interventi nel campo della formazione professionale duale in Slovacchia e della lotta contro la tratta di esseri umani in Bulgaria e Romania, bonifica di un porto in Lettonia e di un fondo per capitale di rischio in Ungheria. Illustra inoltre le conclusioni dei programmi in Estonia e Slovenia e presenta il nuovo programma per la Croazia.






Prevention of thb and the identification, protection, support, return & reintegration of victims of trafficking






Oggetto 1 – 12 di 17

Attualità (18)

Oggetto 13 – 18 di 18

Promozione dei lavori socialmente utili come alternativa alla detenzione in Romania

13.09.2012 – Articolo

In Romania la Svizzera sostiene con il contributo all'allargamento il progetto «Community Service Workshops» per la promozione del lavoro socialmente utile come alternativa al soggiorno in carcere. Questo tipo di pena, che ha costi inferiori e favorisce l'integrazione sociale, viene offerta in quattro officine e può essere impiegata dai giudici rumeni come alternativa alla pena detentiva per le condanne di breve durata. Il progetto s'ispira a un modello di Zurigo, applicato con successo in Svizzera dal 1998 per l'esecuzione di condanne di breve durata. Le persone condannate a pene brevi possono mantenere il posto di lavoro e continuare a vivere nel proprio ambiente. Non trascorrendo un periodo in carcere, non devono essere reinserite. Anche il tasso di recidiva è destinato a diminuire.


Sviluppo regionale e modernizzazione del sistema giudiziario nella Repubblica ceca

Donna anziana

09.03.2012 – Articolo

Nell'ambito del contributo svizzero all'allargamento volto a ridurre le disparità economiche e sociali dell'Unione europea allargata, nella Repubblica ceca vengono finanziati tra l'altro, con un importo complessivo di quasi 15 milioni di franchi svizzeri, 10 progetti per case per anziani nella parte orientale del Paese strutturalmente debole. Il contributo all'allargamento sostiene anche due progetti finalizzati a modernizzare il sistema giudiziario. Uno dei progetti si occupa della reintegrazione di criminali coronata da successo. Nell'ottobre 2011 Peter Künzle, giornalista di Swissinfo, ha visitato la casa per anziani di Vsetin e a Praga ha constatato di persona come sia importante reintegrare con successo i criminali. Gli articoli possono essere consultati ai relativi link.


Visita in Estonia di esperti svizzeri nel campo della droga

Una riunione avente come tema la politica sulle droghe a Tallinn

28.09.2010 – Articolo

Dal 13 al 15 settembre 2010, alcuni specialisti svizzeri nel campo della droga provenienti dai settori della ricerca, della medicina, della psichiatria e dell’esecuzione penale hanno visitato l’Estonia. La visita è stata accompagnata e coordinata dal Ministero estone delle finanze, dall’Ufficio svizzero per il contributo all’allargamento di Riga, dalla Direzione dello sviluppo e della cooperazione DSC e dall’Ufficio federale della sanità pubblica UFSP.


La Svizzera sostiene l’Ungheria nella lotta contro una grave minaccia d’inondazione

Alcuni operai rafforzano le rive del fiume Tisza (it. Tibisco) per evitare che il fiume fuoriesca dal suo letto.

08.06.2010 – Comunicato stampa

L’Ungheria si prepara ad affrontare un serio pericolo d’inondazione nel nord del Paese. Il Danubio e il Tisza minacciano di straripare verso la metà della settimana. Per affrontare l’emergenza, il governo ungherese ha chiesto aiuto ai suoi partner europei. La Svizzera metterà a disposizione 500 000 sacchi di sabbia e invierà sul posto tre specialisti dell’aiuto umanitario della Confederazione.


Modernizzazione dell’apparato giudiziario in Lettonia

26.06.2009 – Articolo

Nell’ambito del contributo all’allargamento, la Svizzera sostiene un progetto lettone finalizzato a migliorare la qualità e l’efficienza dell’apparato giudiziario. La Svizzera e la Lettonia hanno firmato l’accordo di progetto corrispondente il 25 giugno 2009. Il contributo svizzero al progetto ammonta a 8 milioni di franchi svizzeri.


Die Schweiz unterstützt die Verbrechensbekämpfung in Estland

Ein Mann analysiert am Bildschirm Daten.

15.06.2009 – Articolo

Am 28. Mai 2009 wurde in Tallinn im Rahmen des schweizerischen Erweiterungsbeitrags ein Projektabkommen zur Unterstützung des Estnischen Forensischen Institutes und weiterer Strafverfolgungsbehörden Estlands unterzeichnet. Mit dem schweizerischen Beitrag von 3,5 Millionen Franken werden die Beschaffung moderner Ausrüstungen, ein optimiertes Datenaustauschsystem sowie Schulungen finanziert.

Oggetto 13 – 18 di 18

Pubblicazioni (4)

Oggetto 1 – 4 di 4

  • 1

2018 Rapporto annuale 2018

Informazioni sui risultati raggiunti nell’ambito dei tre programmi nazionali ancora in corso, per esempio per quanto riguarda lo sminamento in Croazia, la promozione delle PMI in Romania o il miglioramento del sistema di trasporto pubblico in Bulgaria grazie ai tram di Basilea. Il rapporto illustra brevemente anche il contesto relativo al secondo contributo svizzero ad alcuni Stati membri dell’UE.



Contributo svizzero all’allargamento: rapporto annuale 2017

I dieci Paesi che hanno aderito all’Unione europea nel 2004 hanno concluso i progetti svolti nel quadro del contributo all’allargamento. La SECO e la DSC tracciano un bilancio e pubblicano i risultati nel rapporto annuale 2017. I progetti hanno notevolmente contribuito alla riduzione delle disparità sociali ed economiche in Europa. La Svizzera ha potuto apportare le proprie conoscenze specifiche in numerosi progetti.



Contributo svizzero all’allargamento: rapporto annuale 2016

Il rapporto mostra i risultati e lo stato dei progetti, tra cui interventi nel campo della formazione professionale duale in Slovacchia e della lotta contro la tratta di esseri umani in Bulgaria e Romania, bonifica di un porto in Lettonia e di un fondo per capitale di rischio in Ungheria. Illustra inoltre le conclusioni dei programmi in Estonia e Slovenia e presenta il nuovo programma per la Croazia.



Oggetto 1 – 4 di 4

  • 1