Repubblica Slovacca – Paese partner del contributo svizzero all’allargamento

2007-2017: in Slovacchia la Svizzera contribuisce alla realizzazione di 23 progetti con 63,5 milioni di franchi.

© 2014 Natural Earth
2014 Natural Earth

Progetti in Slovacchia

Con il contributo all’allargamento la Svizzera sostiene 23 progetti in Slovacchia

Risultati in Slovacchia

Con il contributo all’allargamento la Svizzera promuove la formazione professionale e, in tal modo, riduce la disoccupazione giovanile, facilita la scolarizzazione dei bambini rom e consente l’allacciamento di regioni strutturalmente deboli alla rete fognaria.

Accordo-quadro con la Repubblica Slovacca

La Svizzera ha concluso con la Repubblica Slovacca un accordo quadro bilaterale nell’ambito del quale decide, in accordo con la Repubblica slovacca e a prescindere dall’UE, quali progetti sostenere.

Regioni prioritarie

Regioni prioritarieIl contributo all’allargamento prevede oltre a una focalizzazione tematica, anche una focalizzazione geografica. Priorità hanno le regioni nella Slovacchia orientale (Prešov e Košice), le quali registrano i prodotti interni lordi pro capite più bassi in Slovacchia. Almeno il 40% del contributo all’allargamento verrà destinato direttamente o indirettamente alle regioni sopraindicate.

Documentazione (11)

Oggetto 1 – 11 di 11

  • 1

Contributo svizzero all’allargamento: rapporto annuale 2017

I dieci Paesi che hanno aderito all’Unione europea nel 2004 hanno concluso i progetti svolti nel quadro del contributo all’allargamento. La SECO e la DSC tracciano un bilancio e pubblicano i risultati nel rapporto annuale 2017. I progetti hanno notevolmente contribuito alla riduzione delle disparità sociali ed economiche in Europa. La Svizzera ha potuto apportare le proprie conoscenze specifiche in numerosi progetti.



Il contributo svizzero all'allargamento

La Direzione dello sviluppo e della cooperazione DSC e la Segreteria di Stato dell’economia SECO tracciano un bilancio a medio termine sui primi cinque anni dall’approvazione del contributo all’allargamento a favore dei dieci nuovi membri dell’UE. La fase di attuazione dei progetti continuerà fino al 2017.






La Svizzera sostiene l’introduzione di un sistema di formazione professionale duale adeguato alle esigenze del mercato in Slovacchia



Progetti per l'inclusione sociale dei Rom e di altri gruppi svantaggiati in quattro Stati membri dell’UE






Oggetto 1 – 11 di 11

  • 1

Attualità (16)

Oggetto 1 – 12 di 16

Un miliardo ben investito

Un uomo accovacciato di fronte a un pozzo di bonifica nell’area portuale

05.06.2018 – Articolo
I dieci Paesi che hanno aderito all’Unione europea nel 2004 hanno concluso i progetti svolti nel quadro del contributo all’allargamento. La SECO e la DSC tracciano un bilancio e pubblicano i risultati nel rapporto annuale 2017. I progetti hanno notevolmente contribuito alla riduzione delle disparità sociali ed economiche in Europa. La Svizzera ha potuto apportare le proprie conoscenze specifiche in numerosi progetti.


Procedura di consultazione su un secondo contributo svizzero

Un ragazzo in una scuola professionale slovacca.

28.03.2018 – Articolo
In occasione della sua seduta del 28 marzo 2018 il Consiglio federale ha deciso di avviare la procedura di consultazione su un secondo contributo della Svizzera ad alcuni Stati dell’Unione europea, volto a ridurre, anche in futuro, le disparità economiche e sociali nell’UE. Le priorità tematiche di questo contributo, formazione professionale e migrazione, erano già state fissate dal Consiglio federale lo scorso anno


Contributo all’allargamento: bilancio positivo dopo 10 anni

Due operai montano impianti fotovoltaici a Niepolomice, in Polonia.

19.06.2017 – Comunicato stampa
Il 14 giugno 2017 è scaduto il termine di attuazione di dieci anni del contributo svizzero all’allargamento ai dieci Paesi dell’Europa centrale e dell’Est entrati a far parte dell’UE nel 2004. La Svizzera ha realizzato complessivamente 210 progetti con il fondo di un miliardo di franchi approvato dal Parlamento, fornendo così un contributo solidale alla riduzione delle disparità economiche e sociali nell’UE.


Formazione professionale duale in Slovacchia

x

25.01.2017 – Articolo

La Svizzera sostiene in Slovacchia un progetto per il rafforzamento della formazione professionale duale con l’obiettivo di creare un sistema formativo orientato alla pratica e al mercato del lavoro. A tal fine le scuole professionali adeguano la loro offerta formativa alle esigenze delle imprese, mentre gli apprendisti, per integrare le conoscenze teoriche acquisite, svolgono una formazione all’interno di un’azienda. Si punta così a formare personale qualificato che, in futuro, avrà prospettive professionali migliori.


Il programma Sciex è giunto al termine

ricercatore

28.09.2015 – Articolo

Il 25 settembre 2015 ha avuto luogo la manifestazione di chiusura del programma di borse di studio Sciex. Grazie a questo programma più di 500 dottorandi e postdottorandi hanno potuto effettuare un soggiorno di ricerca in Svizzera per portare avanti il loro lavoro. 


Programma di mentoring: un futuro migliore per i bambini rom

ATre ragazze che ridono.

23.04.2015 – Articolo

La popolazione rom in Slovacchia è particolarmente colpita dalla disoccupazione. I Rom non trovano lavoro perché hanno una scarsa formazione e spesso non padroneggiano la lingua ufficiale. Nell’ambito del programma di mentoring dell’organizzazione ETP Slovensko un adulto non di etnia rom viene affiancato a un bambino per aiutarlo nel suo sviluppo professionale e personale. L’approccio è molto promettente e dovrebbe permettere di migliorare i risultati scolastici dei bambini e consentire loro di seguire una formazione di livello secondario. Con il contributo all’allargamento vengono supportate le attività dell’organizzazione. 


Formazione per la gestione di emergenze reali: partenariato per l’individuazione e la misurazione di sostanze pericolose

Alcuni collaboratori misurano il tasso di radioattività indossando una tuta di protezione bianca.

19.03.2015 – Articolo

All’inizio di febbraio 2015 una delegazione della protezione della popolazione nazionale slovacca ha svolto un corso di perfezionamento tecnico presso il LABORATORIO SPIEZ. Obiettivo di questa cooperazione tra laboratori era favorire lo scambio di esperienze e conoscenze nel campo dell’individuazione e della misurazione di sostanze chimiche e radioattive pericolose. Lo scambio di esperienze è parte integrante di un più ampio progetto per il miglioramento dei servizi di salvataggio slovacchi cofinanziato dalla Svizzera nel quadro del contributo all’allargamento.


Contributo all’allargamento in Slovacchia: finanziamento dell’infrastruttura per le acque di scarico

Un’escavatrice scava un fosso per la posa della rete fognaria.

04.02.2015 – Articolo

Una delle priorità del contributo svizzero all’allargamento in Slovacchia è anche il finanziamento dell’infrastruttura per le acque di scarico. Sono previsti la costruzione e l’ampliamento di sei impianti di depurazione e la realizzazione di 55 chilometri di rete fognaria. Il contributo della Svizzera per questi investimenti, di cui potranno trarre beneficio 10 000 abitanti in nove Comuni, ammonta a 27 milioni di franchi circa.


Conferenza sul tema dei servizi sociali in Slovacchia

Un giovane disabile in una struttura assistenziale a Stara Lubovna.

16.01.2015 – Articolo

A metà novembre 2014, nell’Est della Slovacchia si è svolta una conferenza sul tema dei servizi sociali per le persone con disabilità. Con più di 3 milioni di franchi nel quadro del contributo all’allargamento, la Svizzera sostiene in Slovacchia tre progetti di ampia portata e 13 progetti piccoli per bambini, giovani e adulti disabili, che sono stati presentati alla conferenza e hanno costituito il punto di partenza del dibattito.


Il Consiglio federale apre la procedura di consultazione sul proseguimento della legge federale sulla cooperazione con gli Stati dell’Europa dell’Est

17.12.2014 – Comunicato stampa
Il Consiglio federale ha aperto la procedura di consultazione sul proseguimento della legge federale sulla cooperazione con gli Stati dell’Europa dell’Est. La legge attuale è valida ancora fino alla fine di maggio 2017. Un prolungamento tempestivo dovrebbe permettere di proseguire senza interruzioni la cooperazione con gli Stati dell'Europa dell'Est e dell'ex Unione sovietica. La procedura di consultazione dura fino al 31 marzo 2015.


La Svizzera promuove il turismo in Slovacchia

Il centro d’informazione turistica appena inaugurato

03.07.2014 – Articolo

Il 28 giugno 2014 ha aperto ufficialmente i battenti in Slovacchia un centro d’informazione turistica che rappresenta il fulcro del progetto di sviluppo regionale nel Paese. Il centro si trova nel Parco nazionale del Paradiso slovacco (Slovenský raj), che attira ogni anno 700’000 visitatori. Scopo del progetto è promuovere il turismo in questa promettente regione e creare così nuovi posti di lavoro e nuove opportunità per la popolazione locale.


Colloqui ufficiali con il ministro degli esteri slovacco Miroslav Lajčák

09.01.2014 – Comunicato stampa
Al termine del seminario annuale organizzato dai Governi cantonali a Interlaken, il presidente della Confederazione e capo del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) Didier Burkhalter ha incontrato il ministro degli esteri slovacco Miroslav Lajčák per un pranzo di lavoro, durante il quale sono stati discussi i rapporti bilaterali, le relazioni con l'UE, la presidenza svizzera dell'OSCE e questioni internazionali.

Oggetto 1 – 12 di 16

Video (1)

Oggetto 1 – 1 di 1

  • 1

Editore DEZA

Il contributo svizzero in breve

Informazioni sul contributo svizzero all’allargamento: breve presentazione con esempi di progetti. © DSC/SECO

Oggetto 1 – 1 di 1

  • 1