Accordo-quadro con la Bulgaria

Le consigliere federali Micheline Calmy-Rey e Doris Leuthard assieme al ministro bulgaro preposto alla gestione dei fondi europei Tomislav Donchev in occasione della firma dell’accordo quadro tra la Svizzera e la Bulgaria a Berna, nel 2010.
Le consigliere federali Micheline Calmy-Rey e Doris Leuthard assieme al ministro bulgaro preposto alla gestione dei fondi europei Tomislav Donchev in occasione della firma dell’accordo quadro tra la Svizzera e la Bulgaria a Berna, nel 2010 © DSC

Nel 2010 la Svizzera ha concluso con la Bulgaria un accordo quadro bilaterale in cui sono fissati gli obiettivi e l’entità del contributo, la forma e l’utilizzo del sostegno nonché le disposizioni più importanti per l’attuazione del contributo stesso. 

L’accordo quadro tra il Consiglio federale svizzero e il Governo della Bulgaria, che riguarda l’attuazione del programma di cooperazione tra la Svizzera e la Bulgaria destinato a ridurre le disparità economiche e sociali all’interno dell'Unione europea allargata, è stato concluso il 7 september 2010 ed è entrato in vigore mediante scambio di note il 25 ottobre 2010.

Accordo quadro

L’allegato 1 dell’accordo quadro contiene i principi della cooperazione, descrive le linee guida strategiche più importanti ai fini dell’attuazione e specifica la focalizzazione tematica.

L’allegato 1 (PDF, 32.3 kB, Inglese)

L’allegato 2 disciplina le procedure e le responsabilità per l’intero programma in modo dettagliato, vale a dire in termini di monitoraggio, attività di resoconto e gestione, revisioni contabili (audit) e valutazioni.

L’allegato 2 (PDF, Numero pagine 7, 22.4 kB, Inglese)

L’allegato 3 contiene l’iter procedurale per progetti e programmi. Le procedure per la presentazione, l'approvazione e la realizzazione di un progetto, nonché per il versamento, il controlling e l’audit sono descritte in modo dettagliato con l’indicazione delle relative responsabilità.

L’allegato 3 (PDF, Numero pagine 18, 60.7 kB, Inglese)

L’allegato 4 disciplina le procedure e le responsabilità per l’attuazione dei fondi tematici. Tali fondi trovano applicazione se in un campo tematico si realizzano numerosi progetti in parte minori. Questi ultimi interessano gli ambiti sicurezza, sanità, sostegno alla società civile, integrazione di minoranze, formazione, borse di studio nonché partenariati.

L’allegato 4 (PDF, Numero pagine 20, 212.8 kB, Inglese)

L’allegato 5, infine, stabilisce le procedure e le responsabilità per gli strumenti di finanziamento particolari, ossia il fondo per l'assistenza tecnica e il cosiddetto fondo per la preparazione dei progetti.

L’allegato 5 (PDF, Numero pagine 4, 16.2 kB, Inglese)