Validi il:
Diffusi il: 07.03.2019

Il capitolo Attualità è stato cancellato (elezioni).


Consigli di viaggio – Togo

I consigli di viaggio poggiano su un'analisi della situazione attuale effettuata dal DFAE. Sono permanentemente controllati e se necessario aggiornati.
Si prega inoltre di leggere anche le raccomandazioni generali per tutti i viaggi come pure la rubrica focus, parte integrante dei presenti Consigli di viaggio.

Valutazione sommaria

In tutto il Paese occorre prevedere manifestazioni. Avvengono atti di violenza e scontri tra i dimostranti e le forze di sicurezza. Infatti, il 19 agosto 2017, all’occasione di proteste a Sokodé ci sono stati diversi morti e feriti.
Da metà ottobre 2017 le tensioni sociali e i tumulti sono aumentati ulteriormente e hanno provocato altri morti e feriti. A Lomé e Sokodé i manifestanti hanno per esempio bruciato dei pneumatici e costruito barricate stradali. Un successivo deterioramento della situazione non è da escludere.

Dall’inizio dell’intervento militare in Mali dell’11 gennaio 2013, le condizioni di sicurezza in tutto il Sahel e nelle regioni limitrofe del Togo sono peggiorate. Con l’incremento della diffusione territoriale e delle attività terroristiche in Nigeria ad opera di Boko Haram e di altri gruppi, il rischio di rapimenti e di attacchi nel Togo si è aggravato. Prestare anche attenzione alla rubrica
Terrorismo e sequestri

Prima di affrontare un viaggio e durante il vostro soggiorno, informatevi attraverso i media e consultate la vostra agenzia di viaggi sull’evolvere della situazione. Evitate di partecipare a manifestazioni e assembramenti di qualsiasi natura, attenetevi alle direttive emanate dalle autorità locali (ad esempio, imposizione del coprifuoco). Si raccomanda la massima prudenza.

Criminalità

La microcriminalità, soprattutto borseggi e scippi, è in aumento in particolare a Lomé. Si verificano anche furti di autoveicoli con ricorso alla minaccia o all'uso della forza. Si raccomandano inoltre le misure di prudenza seguenti:

  • depositare in un luogo sicuro gli oggetti di valore (orologi, gioielli, ecc.) e portare con sé solo poco denaro;
  • depositare i documenti nella cassetta di sicurezza dell'albergo. Portare comunque sempre con sé una fotocopia del passaporto (inclusa la pagina con il visto e il timbro d'entrata) in modo da potersi identificare in occasione dei numerosi controlli / numerosi controlli di sicurezza;
  • non recarsi soli alla spiaggia;
  • evitare di notte i quartieri mal illuminati e poco frequentati;
  • evitare gli assembramenti;
  • prestare particolare attenzione in luoghi affollati (p.es. mercati) e in prossimità delle attrazioni turistiche;
  • si raccomanda attenzione nei contatti via Internet. Evitare di comunicare i propri dati bancari e di versare denaro a sconosciuti. Può succedere che alcuni criminali, con il pretesto di instaurare un'amicizia o una relazione d'affari, attirino persone nel Paese per poi minacciarle o addirittura rapirle a scopo di estorsione.

Sono comuni le truffe dall’Africa occidentale in cui le vittime sono invitate via e-mail e con pretesti di ogni tipo a versare denaro o anticipi.
Trattasi spesso di truffa se:

  • viene chiesto un pagamento rapido in seguito ad un'emergenza medica o di altro genere (rapina, arresto, problema con le autorità, problema di visto ecc.);
  • occorre indicare riferimenti bancari per il trasferimento di eredità o altro denaro;
  • vengono fatte offerte con promesse di guadagni ingenti;
  • si ricevono documenti di prova apparentemente ufficiali, spesso falsificati.

Nelle acque del Togo si sono ripetutamente verificati attacchi di pirateria. Prestare attenzione alle informazioni specifiche:
Pirateria marittima

Trasporti e infrastrutture

I controlli di polizia iniziano in tutto il Paese di regola alle 18:00. In caso di controllo si raccomanda di fermarsi e di mostrare il passaporto. La polizia perquisisce spesso i veicoli.
Lo stato delle strade è spesso pessimo. Una gran parte della rete stradale non è asfaltata. Il rischio di incidente è elevato anche con gli autobus che attraversano il Paese e in caso di spostamenti con moto taxi. Animali e mezzi privi di luce rappresentano ulteriori pericoli di incidenti. In caso di incidente, per evitare eventuali rappresaglie, può essere opportuno non fermarsi e proseguire la guida sino al posto di polizia più vicino. Si sconsigliano i viaggi notturni nel Paese.

Può capitare che i valichi di frontiera vengono temporaneamente chiusi senza preavviso, per esempio per evitare la diffusione di malattie. Si raccomanda di informarsi dalle autorità locali o direttamente ai posti di frontiera.

Disposizioni giuridiche specifiche

Gli atti omosessuali sono punibili. È vietato fotografare le persone in uniforme, le installazioni militari e gli edifici pubblici (aeroporti, ponti, ecc.). Le infrazioni alla legge sugli stupefacenti sono punite con pene detentive tra 1 e 20 anni di carcere.

Pericoli naturali

Durante la stagione delle piogge si possono verificare inondazioni. Si raccomanda di prestare attenzione alle previsioni meteorologiche locali.

Assistenza medica

Soprattutto fuori Lomé l'assistenza medica non è sempre garantita. Gli ospedali chiedono un pagamento anticipato (in contanti) prima di trattare i pazienti. Materiale per bendaggi e siringhe monouso possono rivelarsi utili. Malattie e ferite serie devono essere curate all'estero.
Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute.
Medici e centri di vaccinazione informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.

Indirizzi utili

Numero di emergenza della polizia: 117 (dalla rete fissa) o 161 (dal cellulare)
Gendarmerie: 172 o +228 2221 3743
Commissariat centrale: +228 2221 3743
Vigili del fuoco: 118

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Ambasciata di Svizzera a Accra, Ghana
Consulato generale di Svizzera a Lomé
Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio in modo accurato. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.