Validi il:
Diffusi il: 25.10.2019

Nuovo capitolo Attualità: elezioni parlamentari il 28 dicembre 2019, elezioni presidenziali in 2020.


Consigli di viaggio – Guinea

I consigli di viaggio poggiano su un'analisi della situazione attuale effettuata dal DFAE. Sono permanentemente controllati e se necessario aggiornati.
Si prega inoltre di leggere anche le raccomandazioni generali per tutti i viaggi come pure la rubrica focus, parte integrante dei presenti Consigli di viaggio.

Attualità

Il 28 dicembre 2019 si terranno le elezioni parlamentari e per il 2020, sono previste delle elezioni presidenziali. Le manifestazioni aumentano e possono degenerare in scontri violenti tra manifestanti e le forze dell’ordine. In giugno e ottobre 2019, degli scontri a Nzerekore rispettivamente a Conakry hanno causato morti e feriti. Avvengono anche blocchi stradali. Occorre considerare l’eventualità di ulteriori avvenimenti di questo genere.

Seguire attentamente tramite i media e la persona di contatto locale l'evoluzione della situazione, sia prima che durante il viaggio. Seguire le istruzioni delle autorità locali (coprifuochi ecc.). Rimanere prudenti ed evitare grossi assembramenti e dimostrazioni di ogni genere.

Prestare anche attenzione alle informazioni e alle raccomandazioni che seguono.

Valutazione sommaria

In Guinea le tensioni politiche possono degenerare in modo da comportare rischi nella sicurezza. Non si può escludere un repentino deterioramento della situazione. In tutto il Paese e soprattutto a Conakry, spesso hanno luogo dimostrazioni. Queste a volte provocano scontri violenti tra gruppi etnici e politici e le forze di sicurezza, causando morti e feriti. Le proteste relative alle elezioni locali nel febbraio 2018 hanno causato numerose vittime e feriti.

Diversi indizi spingono a ritenere che gruppi terroristici attivi in Mali stanno estendendo le loro attività nei paesi limitrofi.
La rubrica terrorismo e sequestri rende attenti ai pericoli del terrorismo.
Terrorismo e sequestri

Il tasso di criminalità è elevato.

Seguire attentamente tramite i media e la persona di contatto locale l'evoluzione della situazione, sia prima che durante il viaggio.

Seguire le istruzioni delle autorità locali (coprifuochi ecc.). Rimanere prudenti ed evitare grossi assembramenti e dimostrazioni di ogni genere.

Pericoli locali specifici

Per quanto riguarda la descrizione delle zone a rischio, le indicazioni fornite sono approssimative; i pericoli non possono essere circoscritti esattamente a una precisa regione.

Confini con Costa d'Avorio, Liberia e Sierra Leone: In queste regioni frontaliere, le tensioni locali, politiche e etniche possono divampare in ogni momento. Prestare particolare prudenza.

Confine con il Mali: Dall’inizio dell’intervento militare in Mali dell’11 gennaio 2013, le condizioni di sicurezza in tutto il Sahel e nelle regioni limitrofe tra la Guinea e il Mali sono peggiorate. Si sconsigliano i viaggi non urgenti in questa zona.

Guinea delle foreste (Guinée forestière): Nonostante la calma apparente, scontri violenti sono possibili. Prestare particolare prudenza.

Criminalità

La criminalità è considerevolmente aumentata: furti di automobili e di altro genere, aggressioni ecc. Si verificano anche atti di criminalità violenta. Succede che i malviventi si travestono da poliziotti. Fra l'altro si raccomanda di osservare le seguenti misure di sicurezza:

  • intraprendere viaggi nell’entroterra solo di giorno e unicamente in gruppi di più veicoli;
  • tenere accuratamente chiusi i finestrini e le portiere delle automobili;
  • alle donne si raccomanda di non viaggiare sole in nessun caso;
  • evitare i quartieri cittadini poco frequentati. Se possibile, non uscire la notte;
  • non portare su di sé oggetti di valore (gioielli, orologi ecc.) e solo poco denaro.

Trasporti e infrastrutture

Può capitare che i valichi di frontiera vengono temporaneamente chiusi senza preavviso, per esempio per evitare la diffusione di malattie. Si raccomanda di informarsi dalle autorità locali o direttamente ai posti di frontiera.

Le strade non asfaltate sono in cattivo stato. Durante la stagione delle piogge (da maggio fino a ottobre) le strade e i ponti possono diventare inagibili. Animali randagi e il comportamento imprevedibile di molti utenti della strada accrescono il rischio d'incidenti. Sono sconsigliati i viaggi interurbani di notte.
In caso di incidente con feriti, si devono temere reazioni violente e rappresaglie da parte della popolazione; si consiglia quindi di proseguire la guida sino al posto di polizia più vicino.

Disposizioni giuridiche specifiche

Gli atti omosessuali sono punibili. Non è permesso fotografare installazioni militari, edifici governativi, posti di polizia e altri edifici pubblici (aeroporti, ponti ecc.). Le infrazioni alla legislazione sugli stupefacenti sono punite con pene detentive da 5 a 10 anni. In teoria può essere comminata la pena di morte. Le condizioni di detenzione sono particolarmente difficili (assistenza medica lacunosa ecc.).

Assistenza medica

L'assistenza medica non è garantita. Gli ospedali richiedono un anticipo di pagamento (in contanti) prima di trattare i pazienti. Il materiale per bendaggi e le siringhe monouso possono rivelarsi utili. Malattie e ferite serie vanno curate all'estero (Europa).
Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute.
Medici e centri di vaccinazione informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.

Consigli specifici

La polizia e l'esercito operano numerosi blocchi stradali per effettuare controlli di sicurezza; assicurarsi di potersi sempre identificare.

Indirizzi utili

Numero di emergenza della polizia a Conakry: 1717

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Ambasciata di Svizzera a Abidjan, Côte d'Ivoire

Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio in modo accurato. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.