Gruppi armati

La protezione della popolazione civile e il rispetto del diritto internazionale umanitario da parte di tutte le parti in conflitto, compresi i gruppi armati, sono tra gli obiettivi della politica estera della Svizzera, che ritiene che si possa instaurare un dialogo con tali gruppi.

La Svizzera fornisce il proprio supporto a iniziative volte a promuovere il rispetto delle prescrizioni legali da parte di tutte le parti in conflitto, compresi i gruppi armati, nonché il dialogo umanitario con questi ultimi e sostiene organizzazioni che contribuiscono a garantire un maggiore rispetto del diritto internazionale umanitario. La Svizzera è un interlocutore credibile, sia in qualità di Stato parte delle Convenzioni di Ginevra sia grazie alla sua pluriennale esperienza nell’ambito dei negoziati umanitari.

I gruppi armati non statali coinvolti in conflitti armati sono tenuti a rispettare il diritto internazionale umanitario, ma non tutti osservano questo obbligo nella stessa misura, come, del resto, anche gli Stati.