Comunicato stampa

Elencazione in ordine cronologico degli ultimi 12 comunicati stampa del DFAE e di informazioni, prese di posizione, annunci e articoli del Dipartimento.

Tutti i comunicati stampa sono accessibili attraverso il «News Service» della Confederazione.

News Service della Confederazione

Ordina i risultati per
Seleziona il periodo

Tutte (3430)

Oggetto 2953 – 2964 di 3430

Dibattito speciale dell

09.02.2011 — Comunicato stampa EDA
L'ambasciatore Toni Frisch, delegato per l'aiuto umanitario e capo del Corpo svizzero di aiuto umanitario, rappresenta la Svizzera mercoledì a un dibattito speciale dell'Assemblea generale dell'ONU a New York dal tema «riduzione dei rischi di catastrofe».


La presidente della Confederazione Micheline Calmy-Rey in visita a Bruxelles

08.02.2011 — Comunicato stampa EDA
La presidente della Confederazione Micheline Calmy-Rey ha incontrato martedì a Bruxelles il presidente del Consiglio europeo Herman Van Rompuy, il presidente della Commissione europea José Manuel Barroso e il presidente del Parlamento europeo Jerzy Buzek. I colloqui di lavoro erano incentrati sulla questione dell'approccio unitario e coordinato nelle relazioni Svizzera-UE.


Sudan: svolgimento del referendum, pietra miliare sulla via di una pace duratura

07.02.2011 — Comunicato stampa EDA
Secondo i risultati ufficiali del referendum nel Sudan meridionale, la stragrande maggioranza dei votanti si è espressa a favore della secessione della regione dal Nord del paese. La Svizzera saluta lo svolgimento tutto sommato calmo, pacifico e ordinato del referendum che, secondo le parole della Presidente della Confederazione Micheline Calmy-Rey, «rappresenta una realizzazione politica importante sulla via di una pace duratura».


La presidente della Confederazione Micheline Calmy-Rey partecipa alla Conferenza sulla sicurezza di Monaco

04.02.2011 — Comunicato stampa EDA
La presidente della Confederazione Micheline Calmy-Rey partecipa di nuovo alla Conferenza sulla sicurezza di Monaco, giunta alla sua 47a edizione, che avrà luogo dal 4 al 6 febbraio 2011 e che anche in questa occasione offre ai partecipanti di tutto il mondo un forum per discutere sulle sfide della politica di sicurezza. Il capo del DFAE approfitta della sua partecipazione alla Conferenza di Monaco per tenere colloqui con capi di Stato e di governo e con altre personalità di alto rango.


Modifica dell’allegato dell’ordinanza che istituisce provvedimenti nei confronti di talune persone originarie della Tunisia

04.02.2011 — Comunicato stampa EDA
Il Dipartimento federale degli affari esteri DFAE ha modificato l’allegato dell’ordinanza che istituisce provvedimenti nei confronti di talune persone originarie della Tunisia. Bloccando speditamente e preventivamente gli averi depositati in Svizzera, il Consiglio federale ha inteso agevolare l’assistenza giudiziaria con le autorità tunisine in vista di possibili procedimenti penali. Nel frattempo la Svizzera ha ricevuto la domanda di assistenza giudiziaria internazionale da parte della Tunisia. Le informazioni relative alle persone interessate dai provvedimenti adottati dalla Svizzera sono state pertanto adeguate ai procedimenti penali avviati o previsti in Tunisia. Le modifiche entrano in vigore in data odierna.


La presidente della Confederazione Micheline Calmy-Rey incontra alti rappre-sentanti dell

04.02.2011 — Comunicato stampa EDA
Martedì 8 febbraio la presidente della Confederazione Micheline Calmy-Rey si recherà a Bruxelles. I colloqui con il presidente del Consiglio europeo Herman van Rompuy e il presidente della Commissione europea José Manuel Barroso saranno incentrati tra l'altro sull'approccio globale e coordinato nelle relazioni con l'UE. La presidente della Confederazione Calmy-Rey incontrerà inoltre il presidente del Parlamento europeo Jerzy Buzek.



La partecipazione della Svizzera all’Expo 2015 di Milano nel segno di un melo

03.02.2011 — Comunicato stampa EDA
La Svizzera è il primo paese a confermare la sua partecipazione all’Expo 2015 di Milano. La cerimonia ufficiale si è tenuta oggi al Centro Svizzero di Milano. La delegazione svizzera ha omaggiato Letizia Moratti, Sindaco del capoluogo lombardo, di un melo della nuova qualità ecologica elvetica Galiwa.


Gli averi di Duvalier saranno oggetto di un

02.02.2011 — Comunicato stampa EDA
In seguito all'entrata in vigore il 1° febbraio 2011 della legge sulla restituzione degli averi di provenienza illecita (LRAI), oggi il Consiglio federale ha deciso di incaricare il Dipartimento federale delle finanze (DFF) di avviare un'azione di confisca degli averi Duvalier bloccati in Svizzera presso il Tribunale amministrativo federale (TAF).


Nuova vicedirettrice e nuovo vicedirettore alla DSC

02.02.2011 — Comunicato stampa EDA
Il gruppo dirigente della Direzione dello sviluppo e della cooperazione DSC del Dipartimento federale degli affari esteri DFAE è nuovamente al completo. Sono stati nominati alla vicedirezione della DSC Maya Tissafi e Michel Mordasini. Maya Tissafi assumerà la nuova funzione il 1° marzo 2011 e dirigerà il Settore Settore Cooperazione Sud, Michel Mordasini entrerà in carica il 1° maggio 2011 e dirigerà il Settore Cooperazione globale.


L’immagine della Svizzera all’estero resta stabile

01.02.2011 — Comunicato stampa EDA
Nel Nation Brands Index 2010, la Svizzera resta all’ottavo posto e vanta così una delle immagini più forti del mondo. Si tratta di un risultato eccellente, considerato che nell’anno appena concluso la Confederazione si è trovata spesso sotto la luce dei riflettori. L’immagine della Svizzera è leggermente peggiorata per quanto riguarda il criterio popolazione, in particolare agli occhi della Turchia e dell'Egitto. Come negli anni precedenti, i paesi lontani giudicano la Svizzera meglio di quelli europei. L’eccezione è ancora rappresentata dalla Germania.


Legge sulla restituzione degli averi di provenienza illecita (LRAI)

01.02.2011 — Comunicato stampa EDA
La Legge federale sulla restituzione dei valori patrimoniali di provenienza illecita di persone politicamente esposte (LRAI) è entrata in vigore il 1° febbraio 2011. Essa prevede di bloccare, confiscare e restituire gli averi illeciti di persone politicamente esposte (PPE) nel caso in cui una domanda d’assistenza giudiziaria internazionale non possa avere esito a causa della situazione di dissesto del sistema giudiziario dello Stato richiedente. Con questa nuova legge la Svizzera conferma il suo ruolo di precursore a livello mondiale nell’ambito della restituzione di averi di origine illecita.

Oggetto 2953 – 2964 di 3430

Comunicato stampa (3132)

Notizia (298)