Comunicato stampa

Elencazione in ordine cronologico degli ultimi 12 comunicati stampa del DFAE e di informazioni, prese di posizione, annunci e articoli del Dipartimento.

Tutti i comunicati stampa sono accessibili attraverso il «News Service» della Confederazione.

News Service della Confederazione

Ordina i risultati per
Seleziona il periodo

Tutte (3378)

Oggetto 133 – 144 di 3378


Il DFAE è preoccupato dagli eventi a Washington, D.C.

07.01.2021 — Comunicato stampa EDA
Il giorno dopo gli eventi a Washington, D.C. la Segretaria di Stato Livia Leu ha espresso alla Incaricata d’affari a.i. dell’Ambasciata statunitense a Berna la preoccupazione della Svizzera per l’uso della violenza e in particolare il decesso di alcuni manifestanti. La transizione pacifica del potere è un elemento centrale di una democrazia. La Svizzera confida nella forza delle istituzioni americane.


Nuovi accordi in vigore tra la Svizzera e il Regno Unito

29.12.2020 — Comunicato stampa EDA
Con la fine del periodo di transizione successivo alla Brexit gli accordi bilaterali tra la Svizzera e l’Unione europea (UE) non saranno più validi per il Regno Unito. Al loro posto, dal 1° gennaio 2021 si applicherà una serie di nuovi accordi che la Svizzera ha negoziato con il Regno Unito nell’ambito della strategia «Mind the Gap» («Mind the gap Plus» compresa) . Rimane così valida la maggior parte dei diritti e degli obblighi esistenti tra i due Stati. Il DFAE ha preso atto della conclusione di un Accordo commerciale tra l’UE e il Regno Unito ed è lieto che si sia così potuta evitare un’uscita del Regno Unito dall’UE senza accordo.



La Svizzera e l’Italia firmano un nuovo accordo sull’imposizione dei lavoratori frontalieri

23.12.2020 — Comunicato stampa EDA
Il 23 dicembre 2020 la Svizzera e l’Italia hanno firmato a Roma un nuovo accordo sull’imposizione dei lavoratori frontalieri e un Protocollo che modifica la Convenzione per evitare le doppie imposizioni. Il nuovo accordo sostituirà quello attualmente in vigore, risalente al 1974, migliorerà sensibilmente l’attuale dispositivo di imposizione dei frontalieri e contribuirà a mantenere le buone relazioni bilaterali tra i due Paesi.


Firma del nuovo accordo sull’imposizione dei lavoratori frontalieri: Ignazio Cassis incontra il Consiglio di Stato ticinese a Bellinzona

23.12.2020 — Comunicato stampa EDA
Il 23 dicembre il consigliere federale Ignazio Cassis ha tenuto una conferenza stampa insieme alla segretaria di Stato per le questioni finanziarie internazionali Daniela Stoffel e ad alcuni membri del Consiglio di Stato ticinese dopo la firma a Roma del nuovo accordo sull’imposizione dei lavoratori frontalieri concluso tra la Svizzera e l’Italia. L’accordo ridefinisce a lungo termine il regime fiscale per le lavoratrici e i lavoratori frontalieri e rafforza così le relazioni bilaterali e transfrontaliere tra i due Paesi, ha sottolineato il capo del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE).


Coronavirus: divieto di entrata e quarantena retroattiva per le persone in provenienza dalla Gran Bretagna e dal Sudafrica

21.12.2020 — Comunicato stampa EDA
Oggi, 21 dicembre 2020, il Consiglio federale ha adottato provvedimenti per prevenire per quanto possibile un’ulteriore diffusione della nuova e più contagiosa variante del coronavirus scoperta in Gran Bretagna e in Sudafrica. Tutte le persone entrate in Svizzera in provenienza da questi due Paesi dopo il 14 dicembre 2020 devono mettersi in quarantena per dieci giorni. Il Consiglio federale ha inoltre deciso di vietare da oggi l’entrata a tutti gli stranieri che intendono venire in Svizzera dalla Gran Bretagna e dal Sudafrica. Sono così esclusi in particolare i viaggi turistici da questi due Paesi.


L’immagine della Svizzera all’estero nel 2020

21.12.2020 — Comunicato stampa EDA
Nel 2020 i media internazionali hanno dedicato meno spazio alla Svizzera rispetto all’anno precedente e la copertura mediatica è stata dominata da una minore varietà di temi. L’attenzione si è concentrata soprattutto sulla gestione svizzera della pandemia di COVID-19 e sulle discussioni relative al Ministero pubblico della Confederazione. La Svizzera continua a godere di un’ottima reputazione tra la popolazione. Nel Nation Brands Index (NBI), che mette a confronto l’immagine di 50 Paesi, la Svizzera ha ottenuto eccellenti risultati, conquistando il settimo posto. Come da tradizione, anche quest’anno film e serie televisive stranieri hanno fatto uso del marchio Svizzera.


DFAE: nuova strategia di comunicazione internazionale al servizio della tutela degli interessi e nuove direttive concernenti gli sponsor

18.12.2020 — Comunicato stampa EDA
Nella sua seduta del 18 dicembre 2020 il Consiglio federale ha approvato la Strategia di comunicazione internazionale 2021–2024, che definisce le priorità per i prossimi quattro anni. L’obiettivo è promuovere l’immagine della Svizzera all’estero e aiutare il nostro Paese a tutelare al meglio i propri interessi. Anche per contrastare gli effetti della pandemia di COVID 19, sarà rafforzata in particolare la visibilità dell’economia svizzera con adeguate piattaforme di comunicazione e di networking. Dal 2021 il DFAE applicherà nuove direttive per la collaborazione con gli sponsor.


Moratoria sulla pena di morte: l’Assemblea generale dell’ONU adotta una risoluzione negoziata dalla Svizzera

16.12.2020 — Comunicato stampa EDA
Il 16 dicembre l’Assemblea generale dell’ONU ha adottato una risoluzione negoziata da Svizzera e Messico che chiede una moratoria sull’uso della pena di morte. La risoluzione rientra negli sforzi per l’abolizione universale della pena capitale e contiene importanti miglioramenti soprattutto per le donne, i minori e le famiglie delle persone condannate a morte. È stata sostenuta da 123 Stati membri. Quattro nuovi paesi hanno votato sì per la prima volta. Questo è il sostegno più significativo mai dato a questa iniziativa a l’Assemblea generale dell’ONU.


Accordo trilaterale: la Svizzera e il Lussemburgo restituiscono al Perù valori patrimoniali di provenienza illecita

16.12.2020 — Comunicato stampa EDA
In linea con la sua politica in materia di restituzione di valori patrimoniali di provenienza illecita, la Svizzera restituisce al Perù beni confiscati per un valore di circa 16,3 milioni di dollari. I fondi saranno destinati a progetti peruviani che puntano a rafforzare lo Stato di diritto e a combattere la corruzione. Per il consigliere federale Cassis, l’accordo dimostra che la Svizzera agisce in modo coerente e non tollera la presenza nella sua piazza finanziaria di valori patrimoniali acquisiti illegalmente da persone politicamente esposte.


La Svizzera sostiene la Grecia nella lotta contro la COVID-19

15.12.2020 — Comunicato stampa EDA
Il Dipartimento federale degli affari esteri DFAE è impegnato a livello internazionale nella lotta contro la pandemia di COVID-19. Il 15 dicembre, ad Atene, ha consegnato al Servizio sanitario regionale delle isole dell’Egeo due veicoli speciali per il trasporto di pazienti e due cosiddetti container ISO, ossia spazi mobili in cui effettuare visite mediche. La prima consegna di aiuti alla Grecia ha avuto luogo già il 4 dicembre. Il 18 dicembre e a fine gennaio si prevedono altri due invii di materiale a completamento del progetto.

Oggetto 133 – 144 di 3378

Comunicato stampa (3080)

Notizia (298)