Comunicato stampa

Elencazione in ordine cronologico degli ultimi 12 comunicati stampa del DFAE e di informazioni, prese di posizione, annunci e articoli del Dipartimento.

Tutti i comunicati stampa sono accessibili attraverso il «News Service» della Confederazione.

News Service della Confederazione

Ordina i risultati per
Seleziona il periodo

Tutte (3373)

Oggetto 121 – 132 di 3373

Cambio al vertice di Comunicazione DFAE

25.01.2021 — Comunicato stampa EDA
Dopo due anni, e dopo aver concluso la completa riorganizzazione del servizio, Sebastian Hueber lascia il posto di capo di Comunicazione DFAE per dedicarsi a nuovi compiti.


Rafforzare la cooperazione per garantire l’istruzione nelle situazioni di emergenza

25.01.2021 — Comunicato stampa EDA
Il 25 gennaio 2021 è stato lanciato ufficialmente il Geneva Global Hub for Education in Emergencies. Rendere la Ginevra internazionale un centro globale per l’istruzione in situazioni di emergenza è un impegno assunto dalla Svizzera in occasione del Forum globale sui rifugiati tenutosi a Ginevra nel 2019. Nel mondo oltre 127 milioni di bambini e bambine che vivono in aree interessate da crisi umanitarie e conflitti non possono andare a scuola. Più del 40 per cento degli 80 milioni di persone in fuga sono minori e una gran parte di loro non ha accesso all’istruzione. Le conseguenze sono una mancanza di prospettive per il futuro, l’aumento della violenza sui minori e una generazione perduta. L’obiettivo dell’hub, alla cui costruzione la Svizzera partecipa in misura sostanziale, è cambiare questa situazione.



Patric Franzen e Johannes Matyassy nominati segretari di Stato supplenti della rinnovata Segreteria di Stato del DFAE

13.01.2021 — Comunicato stampa EDA
Dall’inizio del 2021 è attiva la Segreteria di Stato del DFAE con la sua nuova struttura, che comprende sei divisioni geografiche, cinque divisioni tematiche e quattro divisioni relative a servizi specifici. Il loro stretto collegamento all’interno della stessa unità rafforza la coerenza della politica estera svizzera. La Segreteria di Stato è guidata dalla segretaria di Stato Livia Leu. Al suo fianco due segretari di Stato supplenti, Patric Franzen e Johannes Matyassy, che ricoprono al tempo stesso ruoli dirigenziali. Il 13 gennaio il Consiglio federale è stato informato in merito alle due nomine.


Il Consiglio federale sottolinea l’importanza dell’Africa e adotta per la prima volta una strategia per il continente

13.01.2021 — Comunicato stampa EDA
Nella sua seduta del 13 gennaio 2021 il Consiglio federale ha adottato per la prima volta una Strategia Africa subsahariana. I Paesi nordafricani sono presi in considerazione nella Strategia MENA, adottata dal Consiglio federale il 14 ottobre 2020. La nuova strategia riconosce la grande diversità del continente, con le sue sfide e le sue opportunità, e fissa gli obiettivi e le misure della Svizzera per il periodo 2021-2024. Consolida inoltre la tradizione di partenariato con gli Stati dell’Africa subsahariana. Oltre alla pace, alla sicurezza e ai diritti umani, anche la migrazione, la prosperità, la sostenibilità e la digitalizzazione sono elementi fondamentali della nuova strategia.


Nuovo membro della Commissiona nazionale per la prevenzione della tortura

13.01.2021 — Comunicato stampa EDA
Nella riunione del 13 gennaio 2021 il Consiglio federale ha nominato Maurizio Albisetti Bernasconi, presidente dell’Ufficio del Giudice dei provvedimenti coercitivi del Canton Ticino, quale nuovo membro della Commissione nazionale per la prevenzione della tortura (CNPT). La nomina fa seguito alle dimissioni di Giorgio Battaglioni prima della scadenza del mandato. Il nuovo membro è nominato fino al 31 dicembre 2021, data di scadenza del mandato in corso.


La Svizzera e il Gambia firmano due accordi di cooperazione in materia di migrazione e di aviazione civile

12.01.2021 — Comunicato stampa EDA
Il 12 gennaio 2021, in occasione della visita ufficiale a Berna di una delegazione della Repubblica della Gambia guidata dalla vicepresidente, Sua Eccellenza Dr. Isatour Touray, il consigliere federale Ignazio Cassis, in veste di vicepresidente del Consiglio federale, e la consigliera federale Karin Keller Sutter hanno firmato due accordi di cooperazione, rispettivamente in materia di aviazione civile e di migrazione. L’accordo in materia di migrazione permette alla Svizzera e al Gambia di intensificare i loro sforzi per contrastare la migrazione irregolare.



Il DFAE è preoccupato dagli eventi a Washington, D.C.

07.01.2021 — Comunicato stampa EDA
Il giorno dopo gli eventi a Washington, D.C. la Segretaria di Stato Livia Leu ha espresso alla Incaricata d’affari a.i. dell’Ambasciata statunitense a Berna la preoccupazione della Svizzera per l’uso della violenza e in particolare il decesso di alcuni manifestanti. La transizione pacifica del potere è un elemento centrale di una democrazia. La Svizzera confida nella forza delle istituzioni americane.


Nuovi accordi in vigore tra la Svizzera e il Regno Unito

29.12.2020 — Comunicato stampa EDA
Con la fine del periodo di transizione successivo alla Brexit gli accordi bilaterali tra la Svizzera e l’Unione europea (UE) non saranno più validi per il Regno Unito. Al loro posto, dal 1° gennaio 2021 si applicherà una serie di nuovi accordi che la Svizzera ha negoziato con il Regno Unito nell’ambito della strategia «Mind the Gap» («Mind the gap Plus» compresa) . Rimane così valida la maggior parte dei diritti e degli obblighi esistenti tra i due Stati. Il DFAE ha preso atto della conclusione di un Accordo commerciale tra l’UE e il Regno Unito ed è lieto che si sia così potuta evitare un’uscita del Regno Unito dall’UE senza accordo.


Firma del nuovo accordo sull’imposizione dei lavoratori frontalieri: Ignazio Cassis incontra il Consiglio di Stato ticinese a Bellinzona

23.12.2020 — Comunicato stampa EDA
Il 23 dicembre il consigliere federale Ignazio Cassis ha tenuto una conferenza stampa insieme alla segretaria di Stato per le questioni finanziarie internazionali Daniela Stoffel e ad alcuni membri del Consiglio di Stato ticinese dopo la firma a Roma del nuovo accordo sull’imposizione dei lavoratori frontalieri concluso tra la Svizzera e l’Italia. L’accordo ridefinisce a lungo termine il regime fiscale per le lavoratrici e i lavoratori frontalieri e rafforza così le relazioni bilaterali e transfrontaliere tra i due Paesi, ha sottolineato il capo del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE).


Oggetto 121 – 132 di 3373

Comunicato stampa (3075)

Notizia (298)