Commissione d

Berna, Comunicato stampa, 28.09.2012

Il Consiglio dei diritti dell’uomo dell’ONU ha condannato oggi con estrema fermezza le violazioni dei diritti dell'uomo e gli abusi commessi in Siria, invitando tutte le parti a cessare gli atti di violenza. Il Consiglio ha rinnovato di sei mesi il mandato della Commissione internazionale d'inchiesta che segue la situazione dei diritti dell'uomo nel Paese e ha deciso il suo potenziamento.

Il presidente del Consiglio dei diritti dell'uomo dell’ONU ha concretizzato questo potenziamento nominando due commissari supplementari, tra cui Carla del Ponte, ex procuratrice dei Tribunali penali internazionali per il Ruanda e l'Ex Jugoslavia. La Svizzera accoglie con piacere questa nomina, proposta in virtù delle competenze e dell'esperienza che Carla del Ponte è in grado di apportare alla Commissione. Carla del Ponte, le cui doti d'imparzialità e indipendenza sono ben note, lavorerà sotto la presidenza di Paulo Sergio Pinheiro (Brasile) e a fianco di Karen Koning AbuZayd (Stati Uniti) e di Vitit Muntarbhorn (Thailandia). Grazie alle competenze dei propri membri, questa Commissione potenziata contribuisce anche a rafforzare la credibilità dell'azione del Consiglio dei diritti dell'uomo.

Gli appelli alla lotta contro l'impunità che regna in Siria si moltiplicano. Alla stregua di una trentina di Paesi, dell'Alto Commissario per i diritti umani, delle procedure speciali del Consiglio dei diritti dell'uomo e di numerosi rappresentanti della società civile, anche la Svizzera chiede da molti mesi al Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite di trasferire la questione alla Corte penale internazionale. La nomina di Carla del Ponte come membro della Commissione internazionale d'inchiesta contribuirà a potenziare la raccolta di prove di possibili crimini di guerra e crimini contro l'umanità commessi in Siria, con l'obiettivo di facilitarne l'impiego nel contesto di futuri perseguimenti penali.

Per ulteriori informazioni:
Jean-Marc Crevoisier
Capo Informazione DFAE
+41 (0)79 763 84 10

 


Indirizzo per domande:

Informazione DFAE
Palazzo federale ovest
CH-3003 Berna
Tel.: +41 58 462 31 53
Fax: +41 58 464 90 47
E-Mail: info@eda.admin.ch


Editore

Dipartimento federale degli affari esteri