Elezioni presidenziali in Egitto: una tappa fondamentale della transizione democratica

Berna, Comunicato stampa, 25.06.2012

La Svizzera si congratula con il nuovo presidente egiziano Mohamed Morsi. Le prime elezioni presidenziali in Egitto dopo le dimissioni di Hosni Mubarak a febbraio 2011 segnano un’evoluzione accolta con favore dal Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE). La Svizzera esorta ora le autorità egiziane a proseguire sulla via della transizione democratica.

La Svizzera si congratula con Mohamed Morsi per l’elezione alla presidenza dell’Egitto e accoglie con favore la sua intenzione di essere il presidente di tutti gli egiziani e di impegnarsi per rafforzare l’unità nazionale nel pieno rispetto della varietà culturale e delle minoranze presenti in Egitto. 

La Svizzera si complimenta inoltre con gli uomini e le donne di questo Paese che, ancora una volta, hanno esercitato i propri diritti politici come cittadini egiziani. La loro costante e pacifica partecipazione al processo elettorale e il loro desiderio di democrazia sono essenziali per l’avanzamento della transizione politica.

Le elezioni presidenziali rappresentano un passo fondamentale nella storia dell’Egitto. Prima e dopo le rivolte, la Svizzera ha sempre sostenuto l’Egitto nella sua ricerca di libertà politica, sviluppo economico e giustizia sociale. Con entusiasmo la Svizzera continuerà a offrire la sua collaborazione all’attuale transizione dell’Egitto verso la democrazia. In tale contesto, la Svizzera auspica al più presto la redazione di una nuova costituzione inclusiva e l’avvento di nuove elezioni parlamentari.


Indirizzo per domande:

Informazione DFAE
Palazzo federale ovest
CH-3003 Berna
Tel.: +41 58 462 31 53
Fax: +41 58 464 90 47
E-Mail: info@eda.admin.ch


Editore

Dipartimento federale degli affari esteri