Il consigliere federale Didier Burkhalter parteciperà al Vertice della NATO a Chicago

Berna, Comunicato stampa, 18.05.2012

Il Consigliere federale Didier Burkhalter parteciperà al Vertice della NATO organizzato il 20 e il 21 maggio prossimi a Chicago. In quest’occasione, il capo del DFAE ricorderà le sfide comuni con cui l’Alleanza atlantica e i Paesi partner, tra cui la Svizzera, sono confrontati e al modo migliore per farvi fronte negli anni a venire.

In occasione del Vertice della NATO organizzato nella metropoli americana, Didier Burkhalter parteciperà a una riunione tra i 28 Paesi membri dell’Alleanza atlantica e i Paesi partner, tra cui la Svizzera.  

La Svizzera è membro del Partenariato per la pace (PPP) e del Consiglio di partenariato euro-atlantico (EAPC). Istituiti rispettivamente nel 1996 e nel 1997 per promuovere il dialogo e la cooperazione in materia di sicurezza, il PPP e l'EAPC riuniscono i 28 Paesi della NATO e un totale di 22 Paesi partner. Questi organi permettono di effettuare consultazioni regolari. Dagli anni 1990 questa cooperazione contribuisce alla sicurezza e alla stabilità in Europa.  

In occasione della sua partecipazione al Vertice di Chicago, Didier Burkhalter, capo del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE), avrà l'occasione di attirare l'attenzione dei Paesi della NATO e dei partner su questioni importanti per la sicurezza della Svizzera e su iniziative prioritarie della nostra politica estera in questo campo, come le iniziative sul disarmo e la normativa per le imprese di sicurezza private. 

Il DFAE è incaricato di trattare le questioni riguardanti la politica di sicurezza internazionale della Svizzera principalmente in coordinazione con il Dipartimento federale della difesa (DDPS).   

Per ulteriori informazioni: 
Jean-Marc Crevoisier
Infromazione DFAE
+41 79 763 84 10  


Informazioni supplementari:

Le PPP (FR)


Indirizzo per domande:

Informazione DFAE
Palazzo federale ovest
CH-3003 Berna
Tel.: +41 58 462 31 53
Fax: +41 58 464 90 47
E-Mail: info@eda.admin.ch


Editore

Dipartimento federale degli affari esteri