Impegno della Svizzera in favore dei diritti dell’uomo in Tagikistan

Berna, Comunicato stampa, 26.04.2012

Il 25 aprile 2012 si è svolto a Dushanbe il terzo ciclo di consultazioni sui diritti dell’uomo tra la Svizzera e il Tagikistan. Nell’ambito dell’incontro sono state affrontate varie questioni che rientrano tra le priorità del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE). Le consultazioni sono completate da scambi di esperienze e da progetti concreti realizzati con le autorità e la società civile del Tagikistan.

Il 25 aprile 2012 si è svolto nella capitale tagika il terzo ciclo di consultazioni sui diritti dell’uomo tra la Svizzera e il Tagikistan. L’incontro, che rappresenta un appuntamento di ricorrenza annuale, serve a fare il punto sui progressi compiuti da entrambe le parti nel campo del rispetto e della promozione dei diritti dell’uomo e costituisce il coronamento di una collaborazione costante e ininterrotta istituita nel 2010. La delegazione svizzera era guidata dall’ambasciatore Paul Koller, inviato speciale della divisione Sicurezza umana (DSU) del DFAE.

La delegazione svizzera, desiderosa di coltivare un dialogo con le varie parti coinvolte nella promozione dei diritti dell’uomo, ha incontrato l’ombudsman e i membri della società civile. La delegazione ha inoltre avuto modo di discutere con diversi rappresentanti dello Stato tagiko e di organizzazioni internazionali impegnate nel settore.

Nell’ambito dei vari colloqui si è discusso della preparazione e del monitoraggio dell’Esame periodico universale in seno al Consiglio dei diritti dell’uomo dell’ONU, dei diritti della donna e della violenza domestica, della situazione dei migranti, della pena capitale e della carcerazione / della tortura.

Le due parti interessate hanno sottolineato i risultati positivi già raggiunti nell’ambito dei cicli di consultazioni. Dal 2010 in poi la Svizzera ha offerto sostegno o preso parte a una ventina di progetti e iniziative per lo sfruttamento delle sinergie con il programma realizzato dalla Direzione dello sviluppo e della cooperazione (DSC) in Tagikistan, grazie ai quali è stato possibile instaurare una proficua collaborazione con le autorità, con l’ufficio dell’ombudsman e con le ONG. Questi progetti hanno indotto progressi molto concreti nel campo dei diritti dell’uomo, i quali si rispecchiano ad esempio nell’assistenza fornita alle autorità e alla società civile nell’ambito della preparazione dell’Esame periodico universale, nel sostegno concesso a favore di una conferenza regionale per l’abolizione della pena capitale e nell’appoggio al gruppo di lavoro incaricato di presentare prossimamente al Parlamento una versione modificata del progetto di legge contro la violenza domestica.  


Indirizzo per domande:

Informazione DFAE
Palazzo federale ovest
CH-3003 Berna
Tel.: +41 58 462 31 53
Fax: +41 58 464 90 47
E-Mail: info@eda.admin.ch


Editore

Dipartimento federale degli affari esteri