Conclusi i negoziati con la Tunisia

Berna-Wabern, Comunicato stampa, 28.03.2012

I negoziati tra la Tunisia e la Svizzera in merito a un partenariato in materia di migrazione si sono conclusi mercoledì a Berna con la parafa di un Memorandum of Understanding a livello di capi negoziatori. Nel contesto del partenariato sono stati parafati anche un accordo di cooperazione in materia di migrazione inerente all’entrata, alla dimora e alla riammissione nonché un accordo sullo scambio di giovani professionisti a scopo di formazione.

Il partenariato in materia di migrazione è la cornice che racchiude una cooperazione in tutti gli aspetti della realtà migratoria, con le sue le opportunità e le sue sfide. Oltre a questioni inerenti al controllo della migrazione, questo approccio abbraccia anche le cause della pressione migratoria e la possibile cooperazione economica.

L'accordo di cooperazione in materia di migrazione s'iscrive nella scia di pertinenti accordi bilaterali già conclusi e disciplina le condizioni d'entrata, di dimora e di ritorno. Contiene disposizioni di base concernenti la promozione del ritorno volontario e le modalità del ritorno forzato nello Stato d'origine.

La parafa dei predetti accordi da parte dell'Ambasciatore tunisino in Svizzera, Hafedh Béjar, e dell'Ambasciatore straordinario per la cooperazione internazionale in materia di migrazione presso il Dipartimento federale degli affari esteri DFAE, Eduard Gnesa, pone fine ai negoziati svolti dal mese di gennaio nel contesto del dialogo migratorio tunisino-svizzero. Prossimamente gli accordi parafati saranno sottoposti al Consiglio federale per approvazione, dopodiché si procederà alla firma formale.


Indirizzo per domande:

Ufficio federale della migrazione, Joachim Gross +41 31 325 98 80
Informazione DFAE, tel. +41 31 322 31 53


Editore

Dipartimento federale di giustizia e polizia
Dipartimento federale degli affari esteri