Chiusura dell’Ambasciata di Svizzera a Damasco

Berna, Comunicato stampa, 01.03.2012

Presa di posizione - Il 29 febbraio 2012 l’Ambasciata di Svizzera a Damasco è stata temporaneamente chiusa per ragioni di sicurezza. Già nell’agosto dello scorso anno il Dipartimento federale degli affari esteri DFAE aveva richiamato a Berna per consultazioni l’ambasciatore svizzero a Damasco. Da novembre 2011, inoltre, il DFAE invita i cittadini svizzeri in Siria a lasciare immediatamente il Paese.

I cittadini svizzeri residenti in Siria sono stati informati per tempo in merito alla chiusura dell’Ambasciata e al trasferimento dei servizi consolari a Beirut. Essi sono stati esortati a presentare prima della chiusura eventuali richieste di visto per i familiari, domande di rinnovo di documenti di viaggio e altre richieste consolari. In caso di necessità i cittadini svizzeri possono contattare l’Ambasciata di Svizzera a Beirut (tel. +961 1 324 129; bey.vertretung@eda.admin.ch)  o la helpline del DFAE per i servizi consolari (tel. +41 800 24 7 365; helpline@eda.admin.ch).

Dal 30 novembre 2011, il DFAE invita i cittadini svizzeri a lasciare immediatamente il Paese, facendo uso dei mezzi di trasporto commerciali ancora esistenti (cfr. http://www.eda.admin.ch/eda/it/home/travad/hidden/hidde2/syria.html). L’Ambasciata ha ribadito con regolarità tale raccomandazione prendendo ripetutamente contatto via e-mail e via telefono con la comunità svizzera.

I cittadini svizzeri immatricolati all’Ambasciata sono in tutto 180. Di questi, circa 150 si trovano ancora nel Paese. La maggioranza dei cittadini svizzeri in Siria (circa l’80% per cento, vale a dire 147 persone) ha la doppia cittadinanza. I due terzi circa della colonia svizzera vive a Damasco, mentre un sesto risiede ad Aleppo.


Indirizzo per domande:

Informazione DFAE
Palazzo federale ovest
CH-3003 Berna
Tel.: +41 58 462 31 53
Fax: +41 58 464 90 47
E-Mail: info@eda.admin.ch


Editore

Dipartimento federale degli affari esteri