Il Consiglio federale approva il rapporto sul disarmo 2012

Berna, Comunicato stampa, 30.11.2012

Durante la sua seduta odierna il Consiglio federale ha approvato il Rapporto sulla politica di controllo degli armamenti e di disarmo della Svizzera 2012. Il rapporto sarà presentato al Parlamento durante la sessione primaverile.

La politica svizzera di controllo degli armamenti e di disarmo è un pilastro della politica di sicurezza della Svizzera, che persegue tre obiettivi:

- stabilità e sicurezza con un arsenale militare il più ridotto possibile;
- misure volte al disarmo e alla non proliferazione di tutte le armi di distruzione di massa;
- promozione della sicurezza umana.

La Svizzera si serve di tutte le possibilità che le sono offerte per esercitare un’influenza a livello multilaterale e bilaterale. Dal 1996 è membro della Conferenza di Ginevra sul disarmo, ha ratificato tutti i più importanti accordi sul disarmo e s’impegna all'interno di organi internazionali a favore del rafforzamento del controllo degli armamenti e del processo di disarmo. La Svizzera, Stato neutrale e non allineato, è fortemente interessata a far prevalere nelle relazioni internazionali il rispetto del diritto internazionale sulla forza militare.

Le condizioni quadro della politica di controllo degli armamenti e di disarmo diventano sempre più complesse in seguito, tra l'altro, alla crescente multipolarità del contesto internazionale e alla sfida al monopolio statale della forza legittima da parte di attori non statali.

Il rapporto di quest'anno sulla politica di controllo degli armamenti e di disarmo illustra le attività che la Svizzera ha intrapreso dal 2008 per realizzare i suoi obiettivi. Esse comprendono tra l'altro l'impegno contro il commercio illegale d'armi di piccolo calibro e le sue ripercussioni negative e un'iniziativa sulla diminuzione del livello di disponibilità delle armi nucleari. Il rapporto definisce inoltre le priorità della politica svizzera di controllo degli armamenti e di disarmo per gli anni a venire.

Come esposto dal Consiglio federale nella strategia di politica estera 2012-2015, la Svizzera, nell'ambito del suo impegno a favore della sicurezza e della stabilità in Europa e nel mondo, porrà nei prossimi anni un particolare accento su iniziative incentrate su disarmo, controllo degli armamenti e non proliferazione.


Indirizzo per domande:

Informazione DFAE
+41 (0)31 322 31 53
info@eda.admin.ch


Editore

Il Consiglio federale
Dipartimento federale degli affari esteri