La presidente della Confederazione Micheline Calmy-Rey alla 66esima Assemblea generale dell

Berna, Comunicato stampa, 14.09.2011

Alla seduta ad alto livello della 66esima Assemblea generale dell'ONU, prevista per la terza settimana di settembre, la Svizzera sarà rappresentata dalla presidente della Confederazione Micheline Calmy-Rey. La presidente della Confederazione parteciperà all'incontro ministeriale sulle malattie non trasmissibili e a un simposio sulla cooperazione internazionale nella lotta al terrorismo. Il 21 settembre parlerà nel corso del dibattito generale. Micheline Calmy-Rey presiederà un incontro ministeriale dell'Organizzazione della Francofonia, prenderà parte alla quarta seduta del panel sulla sostenibilità globale e intratterrà numerosi colloqui bilaterali.

Quest'anno, all'high level segment dell'Assemblea generale dell'ONU, la Svizzera sarà rappresentata dalla presidente della Confederazione Micheline Calmy-Rey, capo del Dipartimento federale degli affari esteri DFAE.  L'impegno della presidente Calmy-Rey a New York inizierà nel fine settimana, con una seduta di due giorni del panel sulla sostenibilità globale istituito dal segretario generale dell'ONU Ban Ki-Moon e del quale la presidente fa parte. Nel gennaio del 2012 il panel consegnerà il proprio rapporto, le cui conclusioni dovranno supportare il segretario generale nell'elaborazione di una strategia relativa al ruolo dell'ONU in materia di sostenibilità, oltre a confluire nei preparativi per la Conferenza sullo sviluppo sostenibile 2012 in Brasile («Rio+20») e in altri negoziati multilaterali. 

Il 19 settembre, la presidente della Confederazione Calmy-Rey parteciperà, in qualità di «eminent speaker», a un simposio del segretario generale dell'ONU sulla cooperazione internazionale nella lotta al terrorismo, nell'ambito del quale sosterrà il rispetto coerente dei diritti dell'uomo e dello Stato di diritto nella lotta al terrorismo e la salvaguardia della legittimità delle attività internazionali attraverso uno stretto legame con l'ONU. Nel corso della stessa giornata la presidente della Confederazione rappresenterà la Svizzera all'incontro di alto livello su prevenzione e controllo delle malattie non trasmissibili. Le malattie non trasmissibili (cancro, diabete, patologie cardiovascolari, affezioni respiratorie croniche) sono responsabili del 63 per cento dei decessi a livello mondiale e stanno assumendo un’importanza sempre maggiore sia nei Paesi industrializzati sia in quelli in via di sviluppo. Micheline Calmy-Rey è inoltre invitata a una cena ministeriale nel corso della quale verrà discusso il tema del Medio Oriente.

Il 20 settembre Micheline Calmy-Rey presiederà una seduta dell'Organizzazione della Francofonia a livello ministeriale e rappresenterà la Svizzera all'incontro di alto livello sulla lotta contro la desertificazione.

Il 21 settembre, la presidente della Confederazione parlerà di fronte all'Assemblea generale delle Nazioni Unite nel corso del dibattito generale, che avrà inizio il giorno stesso. Approfitterà inoltre della presenza all'ONU di numerose delegazioni di alto livello per intrattenere una serie di incontri bilaterali.

Le priorità della Svizzera per l’Assemblea generale dell’ONU di quest’anno comprendono l’ulteriore ottimizzazione dei metodi di lavoro del Consiglio di sicurezza (più trasparenza, maggiore coinvolgimento dei non membri del Consiglio); l’impegno da adottare per garanzie procedurali riconosciute a livello internazionale nell’ambito della politica di sanzioni adottata dal Consiglio di sicurezza; il disarmo e la non proliferazione delle armi di distruzione di massa; il potenziamento del raggio di azione dell'ONU nei settori della pace e della sicurezza; il miglioramento della coerenza e dell’efficacia delle misure nel settore dello sviluppo; i preparativi per la Conferenza sullo sviluppo sostenibile del 2012 a Rio (Rio+20); l'intervento attivo a favore dei principali punti sostenuti dalla Svizzera nella protezione internazionale dei diritti dell'uomo; le trattative concernenti il budget dell'ONU 2012-2013 e altri aspetti da migliorare nell'ambito della gestione di tale organismo nonché l'impegno per un consolidamento del ruolo dell'ONU nella governance globale. 


Informazioni supplementari:

La Svizzera e le Nazioni Unite


Indirizzo per domande:

Informazione DFAE
Palazzo federale ovest
CH-3003 Berna
Tel.: (+41) 031 322 31 53
Fax: (+41) 031 324 90 47
E-Mail: info@eda.admin.ch


Editore

Dipartimento federale degli affari esteri