Seconda riunione dei negoziati Svizzera-UE in materia di cooperazione tra le autorità di concorrenza

Berna, Comunicato stampa, 13.07.2011

Il 12 luglio a Zurigo si è svolta una seconda riunione tra le delegazioni della Svizzera e dell’Unione europea finalizzata alla firma di un accordo di cooperazione in materia di concorrenza. La cooperazione prevista deve garantire, da entrambe le parti, un’applicazione più efficace della legislazione in materia di cartelli, soprattutto grazie allo scambio di informazioni confidenziali tra le autorità garanti della concorrenza.

Dopo una prima riunione tenutasi nel marzo scorso e in base ai lavori successivamente avviati, il secondo incontro ha permesso alle delegazioni di discutere i vari elementi dell’accordo, in particolare lo scambio di informazioni confidenziali tra le autorità garanti della concorrenza e il coordinamento delle procedure. Le discussioni si sono svolte in un clima costruttivo e hanno riguardato essenzialmente le condizioni di questo scambio.

La cooperazione prevista è finalizzata a evitare il raddoppiamento degli sforzi e a potenziare l’azione delle rispettive autorità garanti della concorrenza, consentendo così di contrastare meglio le restrizioni frontaliere alla concorrenza. Grazie all’accordo, infine, Svizzera e Unione europea si doteranno di uno strumento di cooperazione adeguato alle esigenze delle loro economie, già strettamente connesse.


Indirizzo per domande:

Segreteria di Stato dell’economia (SECO), Ambasciatore Hanspeter Tschäni, tel. : +41 31 322 56 56
Ufficio dell’integrazione DFAE/DFE, Tilman Renz, tel. : +41 31 322 26 40


Editore

Dipartimento federale dell
Dipartimento federale degli affari esteri