Il Consiglio federale approva il mandato per i negoziati con l’UE in materia di voli interni

Berna, Comunicato stampa, 22.06.2011

La Svizzera intende avviare dei negoziati con l’UE in materia di voli interni. Il Consiglio federale ha approvato oggi il relativo mandato che sarà ora sottoposto per consultazione alle commissioni parlamentari e ai Cantoni. Il cosiddetto diritto di cabotaggio permetterebbe alle compagnie aeree svizzere di effettuare voli all’interno dei singoli Paesi UE.

L’accordo bilaterale tra la Confederazione Svizzera e la Comunità europea sul trasporto aereo è entrato in vigore nel 2002. Con esso le compagnie elvetiche hanno ottenuto il diritto di effettuare dei voli tra la Svizzera e qualsiasi punto dell’Unione europea e di offrire collegamenti tra i Paesi europei. I voli all’interno di un Paese UE (ad esempio, sulla tratta Francoforte-Berlino), detti anche voli di cabotaggio, oggi non sono consentiti. Una clausola dell’accordo bilaterale prevede che, cinque anni dopo la sua entrata in vigore, le parti contraenti possano aprire negoziati per estenderne la portata, fino a includervi il diritto di cabotaggio. 

Dopo che, dal 2007, la Svizzera aveva avanzato più volte la richiesta di avviare dei negoziati, nella primavera del 2011 il Consiglio dei Ministri dei Trasporti dell’UE ha attribuito il corrispondente mandato alla Commissione europea. Nel frattempo, da uno studio effettuato su domanda dell’UE è emerso che il diritto di cabotaggio avrebbe, prevedibilmente, scarse ripercussioni sul traffico di linea e costituirebbe un vantaggio soprattutto per l’aviazione d’affari. 

Oggi, il Consiglio federale ha approvato un disegno di mandato per i negoziati sul diritto di cabotaggio con l’UE. Il mandato dipende dai risultati della consultazione presso i Cantoni e le Commissioni dei trasporti e di politica estera del Consiglio nazionale e del Consiglio degli Stati. L’avvio dei negoziati è previsto per la seconda metà dell’anno. 

Per ulteriori informazioni:    
Daniel Göring, portavoce UFAC, DATEC
tel. 031 324 23 35


Indirizzo per domande:

Informazione UFAC
Daniel Göring
portavoce UFAC, DATEC
Tel.: (+41) 031 324 23 35
E-Mail: daniel.goering@bazl.admin.ch


Editore

Dipartimento federale degli affari esteri