Disordini in Libia: La Svizzera invia squadre umanitarie

Berna, Comunicato stampa, 03.05.2011

D’accordo con le autorità egiziane e tunisine, il Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) ha inviato una squadra dell’Aiuto umanitario alle frontiere egiziana e tunisina con la Libia con il compito di chiarire le esigenze in loco e di avviare le prime misure immediate.

Molte persone fuggite dai disordini e dalle violenze in Libia raggiungono stremate l’Egitto e la Tunisia e hanno bisogno di aiuto. La Svizzera vuole contribuire a far fronte all’emergenza.  

Nella fine settimana, due team di pronto intervento, composti di quattro, rispettivamente due membri del Corpo svizzero di aiuto umanitario (CSA), raggiungeranno l’Egitto e la Tunisia e opereranno sulla frontiera con la Libia. Il loro compito è di chiarire le esigenze in loco, di avviare le prime misure immediate in collaborazione con le autorità e le organizzazioni partner e di valutare i canali di trasporto e le strutture di distribuzione per gli aiuti umanitari. 

La situazione umanitaria in Libia e nelle regioni di frontiera è precaria. La portata del dramma è tuttavia ancora difficile da valutare. Oltre a inviare il team di pronto intervento, il DFAE ha distaccato a Tunisi e al Cairo uno specialista del CSA a sostegno delle ambasciate elvetiche. Questi specialisti sono chiamati a monitorare le esigenze umanitarie, a esaminare le possibilità di una cooperazione umanitaria con organizzazioni partner e a garantire il coordinamento con altri donatori. 

Il DFAE ha inoltre deciso di sostenere l’operato del CICR nell’ambito degli aiuti d’emergenza medici in Libia con un contributo di CHF 500'000.-. Sono in corso chiarimenti dell’Aiuto umanitario sul finanziamento di altri interventi di partner multilaterali.


Indirizzo per domande:

Informazione DFAE
Palazzo federale ovest
CH-3003 Berna
Tel.: (+41) 031 322 31 53
Fax: (+41) 031 324 90 47
E-Mail: info@eda.admin.ch


Editore

Dipartimento federale degli affari esteri