Migrazione: incontro tra l

Berna-Wabern, Comunicato stampa, 18.02.2011

In occasione dell'incontro giovedì, Eduard Gnesa, ambasciatore straordinario per la cooperazione internazionale in materia di migrazione, ha presentato al segretario generale dell'ONU, Ban Ki-moon, l'assetto per la presidenza svizzera del Forum Internazionale sulle Migrazioni e lo Sviluppo nel 2011.

Fondato nel 2006 su iniziativa dell'allora segretario generale dell'ONU, Kofi Annan, il Forum Internazionale sulle Migrazioni e lo Sviluppo (GFME) è il primo e unico processo di dialogo internazionale nel settore delle migrazioni e dello sviluppo. Aperto a tutti gli Stati membri dell'ONU, persegue un rafforzamento degli scambi d'esperienze informali e della cooperazione tra paesi d'origine e di destinazione toccati dal fenomeno migratorio. Nel dicembre scorso la Svizzera ha assunto la presidenza del GFME, riprendendo il testimonio dopo il Belgio, le Filippine, la Grecia e il Messico. La presidenza è garantita dall'ambasciatore straordinario Eduard Gnesa.

La Svizzera intende fondare il proprio mandato presidenziale sui risultati conseguiti dalle presidenze passate, ponendo l'accento su uno scambio tra Stati delle varie regioni improntato a tematiche predefinite nonché a un approccio partecipativo e orientato all'azione. Anziché un'unica conferenza generale, nel 2011 sono previsti più incontri di minore entità. La presidenza svizzera intende conservare il carattere globale del processo, coinvolgendo nel dialogo Stati di tutte le regioni come pure organizzazioni internazionali e attori della società civile e dell'economia privata. La cooperazione collegiale con questi attori è uno dei principali obiettivi del GFME per il 2011.

Nella cornice di un incontro di lavoro informale, l'ambasciatore straordinario Eduard Gnesa ha presentato al segretario generale dell'ONU Ban Ki-moon l'assetto per la presidenza svizzera del GFME. Il segretario generale dell'ONU ha accolto il progetto con interesse, esprimendo soddisfazione per l'approccio improntato alla prassi adottato dalla Svizzera.

L'ambasciatore straordinario Eduard Gnesa ha altresì incontrato a Nuova York il presidente dell'Assemblea generale dell'ONU e già consigliere federale Joseph Deiss.


Indirizzo per domande:

Eduard Gnesa, ambasciatore straordinario per la cooperazione internazionale in materia di migrazione, cellulare: +41 79 218 79 61


Editore

Dipartimento federale di giustizia e polizia
Dipartimento federale degli affari esteri