La Svizzera invia degli esperti nelle aree disastrate delle Filippine

Berna, Comunicato stampa, 22.12.2011

Nella notte del 17 dicembre una violenta tempesta tropicale si è abbattuta su vaste zone del sud delle Filippine. Le persone colpite dalla tragedia si contano a centinaia di migliaia. Le vittime sinora accertate sono circa mille. Di fronte a questa situazione di emergenza, il Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) ha deciso di inviare nelle aree disastrate sei esperti dell'Aiuto umanitario della Confederazione con il compito di contribuire a migliorare l'approvvigionamento idrico e le condizioni sanitarie.

A partire dal 21 dicembre i sei esperti del Corpo svizzero di aiuto umanitario (CSA) raggiungeranno scaglionatamente l'area di intervento di Cagayan de Oro sull'isola di Mindanao. Le operazioni di soccorso vengono coadiuvate attivamente dall'Ambasciata svizzera a Manila. All'équipe, composta di quattro esperti del settore idrico e due logistici, spetterà l'incarico di garantire l'approvvigionamento di acqua potabile e di prevenire il diffondersi di malattie infettive ed epidemie nelle zone colpite dal ciclone.  

Gli esperti procederanno ad analisi e a operazioni di trattamento dell'acqua, sensibilizzeranno la popolazione sulle misure d'igiene e verificheranno l'opportunità di adottare altri provvedimenti per migliorare la situazione. Sul posto verranno portati anche impianti di depurazione e di distribuzione dell'acqua che potranno successivamente essere messi a disposizione delle autorità locali e della Croce Rossa filippina.  

Il ciclone «Washi» (in filippino «Sendong»), abbattutosi sulle Filippine nella notte tra il 16 e il 17 dicembre, ha causato frane e inondazioni devastanti nel sud del Paese. Nel frattempo sono state stimate le dimensioni della catastrofe: il numero delle vittime è salito a circa un migliaio e i dispersi sono centinaia. Secondo quanto comunicato dalle autorità, le persone colpite da questa calamità naturale sono quasi 350 000. Il ciclone ha investito con particolare violenza le località costiere di Iligan e Cagayan de Oro sull'isola di Mindanao. Numerosi abitanti sono stati sorpresi nel sonno dalle inondazioni. In questa parte delle Filippine simili tempeste tropicali sono praticamente sconosciute, in quanto interessano per lo più il nord del Paese. 

La DSC ha già organizzato nelle Filippine operazioni di soccorso e riabilitazione in seguito a catastrofi naturali. Negli ultimi dieci anni sono stati stanziati circa due milioni di franchi svizzeri a favore delle vittime di tifoni, inondazioni e frane.


Informazioni supplementari:

Il CSA e i suoi gruppi tecnici


Indirizzo per domande:

Informazione DFAE
Palazzo federale ovest
CH-3003 Berna
Tel.: +41 58 462 31 53
Fax: +41 58 464 90 47
E-Mail: info@eda.admin.ch


Editore

Dipartimento federale degli affari esteri