Il presidente della BNS Philipp Hildebrand nominato vicepresidente del Financial Stability Board (FSB)

Berna, Comunicato stampa, 04.11.2011

Il governatore della Banca centrale canadese, Mark Carney, sarà nominato nuovo presidente mentre il presidente della Banca nazionale svizzera (BNS), Philipp Hildebrand, diventerà vicepresidente del Financial Stability Board (FSB). Il Consiglio federale considera questa nomina un riconoscimento per l'impegno profuso dalla Svizzera e da Philipp Hildebrand a favore del rafforzamento delle normative internazionali nel settore finanziario.

Come comunicato in data odierna al vertice del G20 a Cannes, il nuovo presidente del Financial Stability Board (FSB) è il governatore della Banca centrale canadese, Mark Carney. Allo stesso tempo, Philipp Hildebrand, presidente della Banca nazionale svizzera, è stato nominato quale nuovo vicepresidente. Oltre alla supplenza del presidente, questa nuova funzione in seno al FSB comprende compiti dirigenziali nel quadro del previsto rafforzamento istituzionale del FSB. La nuova direzione del FSB succede da subito all'attuale presidente Mario Draghi, che dal 1° novembre 2011 ha assunto la sua nuova funzione di presidente della Banca centrale europea. Per la Svizzera questa nomina è il riconoscimento del suo impegno profuso a favore del rafforzamento delle normative internazionali nel settore finanziario in seguito alla crisi finanziaria. Il Consiglio federale si è impegnato a livello diplomatico per la nomina di Philipp Hildebrand ai vertici del FSB. Il FSB è un organismo centrale che si occupa di questioni concernenti la stabilità e la regolamentazione dei mercati finanziari. Con l’assunzione della vicepresidenza, la Svizzera conferma la sua disponibilità a continuare a contribuire alla stabilità finanziaria globale. 

La nomina di Philipp Hildebrand quale vicepresidente del FSB non ha alcuna influenza sulla sua funzione di presidente della Direzione generale della Banca nazionale dato che la vicepresidenza (al pari della presidenza) è una carica accessoria. Sinora Philipp Hildebrand ha rappresentato la Svizzera nel comitato direttivo e, congiuntamente a un rappresentante del Dipartimento federale delle finanze (DFF), nell'assemblea plenaria del FSB.

Financial Stability Board (FSB)
Il Financial Stability Board (FSB), con sede a Basilea, si occupa di questioni concernenti la stabilità e la regolamentazione dei mercati finanziari (non si occupa però di questioni fiscali). Esso conta 54 autorità di 24 Paesi (Svizzera, Paesi Bassi, Spagna, Singapore, Hong Kong e i Paesi del G20) nonché 10 organizzazioni internazionali e organismi di standardizzazione. Nel FSB la Svizzera è rappresentata dal Dipartimento federale delle finanze (DFF) e dalla Banca nazionale svizzera (BNS). Nei gruppi di lavoro del FSB partecipa inoltre attivamente anche la FINMA in qualità di autorità di vigilanza sui mercati finanziari.^
Il FSB è un organismo centrale e particolarmente atto a rappresentare gli interessi della Svizzera. Quale piazza finanziaria di rilievo a livello internazionale, la Svizzera riveste importanza per quanto concerne le questioni di stabilità dei mercati finanziari e nel FSB può contribuire al rafforzamento della stabilità finanziaria internazionale e alla creazione di pari condizioni per gli operatori dei mercati finanziari. Ne sono un esempio le raccomandazioni sui supplementi di fondi propri per le banche di rilevanza sistemica a livello mondiale, elaborate dal FSB e dal Comitato di Basilea per la vigilanza delle banche e influenzate dalla politica svizzera.


Indirizzo per domande:

Mario Tuor, Comunicazione Segreteria di Stato per le questioni finanziarie internazionali SFI,
+41 31 322 46 16, mario.tuor@sif.admin.ch


Editore

Il Consiglio federale
Dipartimento federale delle finanze
Dipartimento federale degli affari esteri