31a Conferenza internazionale della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa

Berna, Comunicato stampa, 29.11.2011

La presidente della Confederazione Micheline Calmy-Rey, il presidente del CICR Jakob Kellenberger e il presidente della Federazione internazionale delle Società nazionali della Croce Rossa e della Mezzaluna rossa Tadateru Konoé hanno inaugurato il 28 novembre a Ginevra la 31a Conferenza internazionale della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa, il cui obiettivo consiste nel rafforzare il diritto internazionale umanitario e l'azione umanitaria, che durerà fino al 1° dicembre.

La Conferenza si riunisce ogni quattro anni ed è la maggiore autorità deliberativa del Movimento internazionale della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa. Per le componenti del Movimento e gli Stati parte alle Convenzioni di Ginevra, essa costituisce un'opportunità di esaminare questioni umanitarie d'interesse comune e di definire le linee direttive delle attività del Movimento per i quattro anni a venire. Al centro delle discussioni vi saranno il rafforzamento del diritto internazionale umanitario e dell'azione umanitaria nonché il ruolo essenziale svolto dalle Società nazionali. 

La Svizzera coglierà l'occasione per presentare i punti principali e le priorità della sua attività in campo umanitario con lo scopo di migliorare la protezione delle vittime di conflitti armati. La Conferenza a Ginevra le permetterà inoltre di riaffermare il suo ruolo di Stato ospite di numerose organizzazioni e conferenze internazionali e il suo contributo alla cooperazione internazionale in ambito umanitario. 

Nel discorso d'apertura, la presidente della Confederazione Micheline Calmy-Rey ha sottolineato che attualmente i combattimenti non avvengono più solo in aree lontane dai centri abitati, ma spesso nel bel mezzo di zone residenziali e che la popolazione civile ne subisce più che mai le drammatiche conseguenze. Favorire un accesso umanitario rapido e senza interferenze è considerata una priorità: «Nei conflitti armati attuali risulta sempre più difficile adottare misure di sicurezza e garantire condizioni di accesso ottimali per aiutare e proteggere i civili». 

Micheline Calmy-Rey ha inoltre affermato che è necessario rafforzare i meccanismi di attuazione del diritto internazionale umanitario volti a porre fine alle violazioni, sottolineando che questo contesto concerne non solo gli Stati ma anche gli attori non statali.  

La Conferenza internazionale della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa riunisce, ogni quattro anni, i rappresentanti delle componenti del Movimento – le Società nazionali della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa riconosciute, il Comitato internazionale della Croce Rossa (CICR) e la Federazione internazionale delle Società nazionali della Croce Rossa e della Mezzaluna rossa – e gli Stati parte alle Convenzioni di Ginevra del 1949. Inoltre, un numero elevato di rappresentanti di organizzazioni internazionali e non governative partecipa alla Conferenza come osservatore o invitato.  


Informazioni supplementari:

Comitato internazionale della Croce Rossa (CICR)
Convenzioni di Ginevra
Allocuzione Presidente de la Confederazione Micheline Calmy-Rey (fr)


Indirizzo per domande:

Informazione DFAE
Palazzo federale ovest
CH-3003 Berna
Tel.: +41 58 462 31 53
Fax: +41 58 464 90 47
E-Mail: info@eda.admin.ch


Editore

Dipartimento federale degli affari esteri