La Svizzera invia quattro esperti in Tailandia

Berna, Comunicato stampa, 01.11.2011

La Svizzera sostiene la Tailandia che deve affrontare le conseguenze dell’alluvione. A questo scopo, quattro esperti del Corpo svizzero di aiuto umanitario (CSA) sono partiti alla volta di Bangkok. L’Aiuto umanitario della Confederazione ha inoltre stanziato 100‘000 franchi per progetti in Tailandia e Cambogia.

Da mercoledì 2 novembre, quattro esperti del CSA saranno a disposizione del governo tailandese per rimediare alle conseguenze dell’alluvione. La delegazione comprende uno specialista di gestione idrica, un microbiologo e due esperti di alluvioni e argini. Gli inviati forniranno aiuto nell’ambito della gestione idrica, del rilevamento della qualità dell’acqua e del controllo dello stato degli argini. Il governo tailandese ha accettato la relativa offerta di aiuto del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE).  

In precedenza, l’Aiuto umanitario della Confederazione ha deliberato lo stanziamento di 100‘000 franchi a soccorso della popolazione tailandese a cambogiana colpite dall’alluvione. L’importo è destinato a progetti della Croce rossa tailandese e di due organizzazioni locali in Tailandia e Cambogia e sarà utilizzato per la distribuzione di riso, pesce in scatola, filtri per l’acqua e medicamenti.  

L’Ambasciata svizzera a Bangkok non è stata finora colpita direttamente dalle inondazioni. Pertanto, rimane aperta e mantiene i contatti con la comunità svizzera in Tailandia e con il governo tailandese e fornisce assistenza ai cittadini svizzeri che chiedono consigli.


Informazioni supplementari:

Informazioni dell’Ambasciata sull’alluvione in Tailandia
Corpo svizzero di aiuto umanitario


Indirizzo per domande:

Informazione DFAE
Palazzo federale ovest
CH-3003 Berna
Tel.: +41 58 462 31 53
Fax: +41 58 464 90 47
E-Mail: info@eda.admin.ch


Editore

Dipartimento federale degli affari esteri