Viaggio della consigliera federale Calmy-Rey nella Repubblica democratica del Congo

Berna, Comunicato stampa, 10.02.2010

La consigliera federale Micheline Calmy-Rey ha tenuto oggi, mercoledì, colloqui a livello ministeriale a Kinshasa, capitale della Repubblica democratica del Congo. I colloqui hanno riguardato principalmente le relazioni bilaterali, la francofonia e la cooperazione allo sviluppo, segnatamente nel settore della salute. In seguito la responsabile del DFAE si è recata nella Provincia del Sud Kivu, dove ha visitato programmi della Direzione dello sviluppo e della cooperazione (DSC).

La responsabile del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) ha incontrato oggi a Kinshasa il suo omologo congolese Alexis Tambwe Mwamba e il ministro della cooperazione internazionale e regionale Raymond Ntunga Mulongo Tshibanda. 

I colloqui erano incentrati sulla cooperazione allo sviluppo, rafforzata rispetto all'anno scorso, e sulla situazione nella regione di crisi del Sud Kivu nel Congo orientale. È inoltre stata affrontata la questione dell'attuale presidenza della Svizzera nella Conferenza ministeriale della Francofonia (OIF) e sul 13° Vertice della Francofonia che si terrà a Montreux dal 22 al 24 ottobre 2010. Nel 2011 la Repubblica democratica del Congo (RDC) subentrerà alla Svizzera nella presidenza della conferenza ministeriale e in tale funzione organizzerà nel 2012 il prossimo Vertice della Francofonia. 

La responsabile del DFAE si è in seguito recata, accompagnata dal direttore della DSC Martin Dahinden, nella Provincia del Sud Kivu nel Congo orientale, dove la DSC sostiene una serie di programmi. A Bukavu, capoluogo della provincia, la consigliera federale intende visitare un progetto sostenuto dalla Svizzera, destinato all'assistenza psicosociale alle vittime di violenze (donne e bambini). La responsabile del DFAE si interessa in particolare agli effetti che il migliorato coordinamento dell'impegno svizzero sortisce per i singoli progetti. Sono inoltre previsti una visita del centro di medicina per l'infanzia e la gioventù istituito grazie a fondi svizzeri nell'ospedale generale di Uvira e dell'emittente radiofonica regionale Maendeleo, che diffonde i suoi programmi anche al di fuori dei confini nazionali, e un incontro con rappresentanti di alcune organizzazioni non governative (ONG). 

Domani, giovedì, la responsabile del DFAE si recherà a Dar es Salaam, in Tanzania. Della delegazione della consigliera federale Calmy-Rey fa parte anche un revisore che nell'ambito di controlli periodici verifica la gestione degli affari delle ambasciate di Kinshasa e Dar es Salaam. 

Impegno della Svizzera nel Sud Kivu/regione dei Grandi Laghi: la Svizzera sostiene un programma prioritario regionale nella regione dei Grandi Laghi (RDC, Ruanda, Burundi) con un budget di 22 milioni di franchi all'anno, di cui circa 10 milioni destinati a progetti avviati nella Provincia congolese del Sud Kivu. Dal 2000, l'impegno della Svizzera consiste nell'aiuto allo sviluppo, nel promovimento della pace e dei diritti umani e nell'aiuto umanitario. I campi di attività concernono, oltre alla democratizzazione e al buon governo («good gouvernance»), anche il settore della salute. Rientrano nei progetti finanziati dalla Svizzera nel Kivu Sud la promozione delle cure mediche di base (p. es. in pediatria), l'assistenza alle vittime di violenza (bambini, donne, profughi interni) e il rafforzamento dei processi elettorali democratici attraverso la promozione dei media regionali (Radio Okapi, Radio Maendeleo). L'aiuto della Svizzera ha consentito di ristrutturare due ospedali e quattro centri sanitari e di ricostruire un centro di medicina pediatrica. Un'organizzazione partner sostenuta dalla Svizzera ha fornito assistenza a numerose vittime di violenza dei conflitti nel Kivu: 2000 donne hanno ricevuto assistenza medica e 6000 hanno ricevuto assistenza psicologica e sociale.


Informazioni supplementari:

Ulteriori informazioni


Indirizzo per domande:

Informazione DFAE
Palazzo federale ovest
CH-3003 Berna
Tel.: (+41) 031 322 31 53
Fax: (+41) 031 324 90 47
E-Mail: info@eda.admin.ch


Editore

Dipartimento federale degli affari esteri