Invito alla stampa: Il contributo svizzero all’allargamento dell’UE: un bilancio intermedio

Berna, Comunicato stampa, 09.11.2010

Da giugno 2007 la Svizzera è impegnata in vari progetti nell’ambito del contributo all’allargamento in favore dei nuovi Stati membri dell'UE. Il 19 novembre 2010 dalle 13:30 alle 17:30 si terrà ad Aarau una conferenza organizzata dalla Segreteria di Stato dell’economia (SECO) e dalla Direzione per lo sviluppo e la cooperazione (DSC) in cui vari relatori provenienti dalla Svizzera e dai Paesi partner illustreranno lo stato attuale del contributo svizzero all’allargamento e tracceranno un bilancio intermedio. Interverranno, tra gli altri, il consigliere federale Johann Schneider-Amman, capo del Dipartimento federale dell’economia (DFE), Elzbieta Bienkowska, ministro per lo sviluppo regionale della Polonia e il direttore della DSC Martin Dahinden.

Il contributo all'allargamento in favore dei nuovi Stati membri dell'Unione europea (UE) è una colonna portante della politica europea della Confederazione e fornisce un apporto fondamentale alla stabilità, alla pace e alla prosperità in Europa. Con un contributo complessivo di un miliardo di franchi distribuito su un periodo di 5 anni la Svizzera sostiene progetti volti a ridurre le disparità economiche e sociali in Polonia, Ungheria, Slovenia, Slovacchia, Repubblica Ceca, Estonia, Lettonia, Lituania, Cipro e Malta. Un ulteriore contributo di 257 milioni di franchi è previsto per Romania e Bulgaria.

La conferenza annuale della cooperazione svizzera con l’Europa dell’Est organizzata dalla DSC e dalla SECO per il 19 novembre 2010 ad Aarau sarà l’occasione per tracciare un bilancio intermedio. Al centro dell’incontro vi saranno le seguenti domande:

  • a che punto sono i progetti di cooperazione nei settori della sanità, della ricerca, della sicurezza e quelli volti a risolvere i problemi ambientali e infrastrutturali e a rafforzare l'economia privata?
  • come procede la collaborazione con i Paesi partner?
  • quanto realizzato finora soddisfa le aspettative?
  • quali insegnamenti si possono trarre per il futuro?
  • qual è l’importanza del contributo all’allargamento per la politica europea della Svizzera?
  • quali progetti sono previsti per Bulgaria e Romania?

I rappresentanti dei media sono cordialmente invitati alla conferenza.


Informazioni supplementari:

Programma e iscrizione


Indirizzo per domande:

Franziska Keller, SECO, Contributo all’allargamento/Coesione, tel. +41 31 325 52 12, franziska.keller@seco.admin.ch
Pierre-Alain Eltschinger, DFAE, Informazione, tel. +41 31 325 51 43,
pierre-alain.eltschinger@eda.admin.ch


Editore

Dipartimento federale dell
Dipartimento federale degli affari esteri