Chiusura della 26° sessione della Conferenza ministeriale della Francofonia a Montreux sotto la presidenza della Consigliere federale Micheline Calmy-Rey

Berna, Comunicato stampa, 21.10.2010

La Conferenza ministeriale della Francofonia 2010, presieduta dalla responsabile del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) Micheline Calmy-Rey, ha chiuso oggi i lavori in vista del XIII Vertice della Francofonia, in programma il 23 e il 24 ottobre a Montreux. La Conferenza ministeriale ha ribadito l’importanza della Francofonia nelle relazioni internazionali in qualità di piattaforma di consultazione, di negoziazione e di influenza che può intervenire prima e dopo le discussioni e le decisioni prese in altre sedi, e ha sottolineato la solidarietà francofona orientata verso nuove sfide, come lo sviluppo sostenibile, l’educazione e l’innovazione.

I lavori della Conferenza ministeriale diretti dalla responsabile del DFAE Micheline Calmy-Rey si sono conclusi dopo due giorni di discussioni all’insegna del dialogo, dell’apertura e del compromesso con la redazione di documenti dal contenuto sostanziale, concreto e verificabile che verranno sottoposti ai capi di Stato e di governo che si riuniranno a Montreux il 23 e il 24 ottobre per il XIII Vertice della Francofonia. Le discussioni vertevano sugli impegni da proporre al Vertice al fine di rafforzare il ruolo e la posizione della Francofonia nella governabilità mondiale e di sviluppare la solidarietà francofona nei settori della sicurezza alimentare, dei mutamenti climatici, della biodiversità, dell’educazione e dell’innovazione, nonché sul ruolo e lo sviluppo della lingua francese nelle organizzazioni internazionali. 

La Presidente della 26a sessione della Conferenza ministeriale ne ha tratto un bilancio molto positivo e di fronte alla stampa a Montreux ha precisato che “la Francofonia riveste un ruolo particolare nel quadro della cooperazione multilaterale poiché costituisce una piattaforma che trascende le logiche di gruppo e i blocchi regionali. Il valore aggiunto della Francofonia è la sua diversità”. La Consigliera federale si è poi complimentata per i temi affrontati, la qualità dei dibattiti e gli impegni proposti all’attenzione dei capi di Stato e di governo, espressione di una volontà comune di consolidare il dispositivo della Francofonia al servizio della pace, della democrazia e dei diritti dell’uomo e di inserire i lavori del XIII Vertice della Francofonia a Montreux in una prospettiva a lungo termine.  

Questa Conferenza ministeriale è stata organizzata nell’ambito di un Vertice che la Svizzera, in quanto Stato ospitante, auspica interattivo, costruttivo e conviviale, all’immagine del ricco programma d’accompagnamento proposto. La responsabile del DFAE Micheline Calmy-Rey parteciperà attivamente alle tavole rotonde organizzate in occasione del Vertice, focalizzate segnatamente sulle sfide globali in materia di sviluppo sostenibile, mutamenti climatici, biodiversità e sicurezza alimentare.  

I partecipanti alla Conferenza ministeriale hanno scelto Parigi come sede della 27a sessione nel 2011.


Indirizzo per domande:

Informazione DFAE
Palazzo federale ovest
CH-3003 Berna
Tel.: (+41) 031 322 31 53
Fax: (+41) 031 324 90 47
E-Mail: info@eda.admin.ch


Editore

Dipartimento federale degli affari esteri