Catastrofe del fango tossico: la Svizzera presta aiuto all’Ungheria

Berna, Comunicato stampa, 14.10.2010

Oggi arriverà in Ungheria, nella zona della catastrofe, un esperto ambientale del Corpo svizzero di aiuto umanitario (CSA). Su richiesta del governo ungherese l’esperto sosterrà le autorità nell’affrontare la catastrofe provocata dal fango tossico.

La Direzione dello sviluppo e della cooperazione (DSC) mette a disposizione del governo ungherese un esperto del CSA che arriverà oggi, 14 ottobre, nella zona della catastrofe insieme alle attrezzature tecniche. Si tratta di un esperto specializzato con esperienza pratica nella gestione di situazioni simili.  

Le sue conoscenze specifiche comprendono l’analisi di materiale tossico nei rifiuti solidi e nel fango, oltre a tecniche di decontaminazione. L’esperto ambientale svizzero eseguirà sul posto alcune analisi dell’acqua e del terreno contaminati e offrirà consulenza e supporto alle autorità per le questioni relative alla decontaminazione e alla bonifica.  

Già la scorsa settimana la Svizzera aveva offerto il suo aiuto all’Ungheria nell’affrontare la catastrofe chimica di Kolontar e si era detta pronta a mettere a disposizione personale specializzato nel campo della chimica e dell’ambiente. L’Ungheria ha ora reagito positivamente all’offerta formulando una richiesta di aiuto ufficiale. La Svizzera si unisce quindi agli aiuti internazionali.  

Secondo l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) questa catastrofe ambientale nell’Ungheria occidentale rappresenta un grave pericolo per la popolazione locale direttamente minacciata dal fango rosso. Per evitare ulteriori fuoriuscite di fango tossico dal deposito della fabbrica di alluminio, si è lavorato a una seconda diga. 

Per ulteriori informazioni:
Informazione DFAE, tel. +41 31 322 31 53 oppure e-mail a info@eda.admin.ch


Indirizzo per domande:

Informazione DFAE
Palazzo federale ovest
CH-3003 Berna
Tel.: (+41) 031 322 31 53
Fax: (+41) 031 324 90 47
E-Mail: info@eda.admin.ch


Editore

Dipartimento federale degli affari esteri