Banca asiatica per lo sviluppo e IFAD: la Svizzera partecipa alla ricostituzione dei fondi

Berna, Comunicato stampa, 25.03.2009

Il 25 marzo 2009, il Consiglio federale ha deciso di partecipare alla ricostituzione del Fondo asiatico di sviluppo (Asian Development Fund, ADF) e del Fondo internazionale per lo sviluppo agricolo (International Fund for Agricultural Development, IFAD).

Entrambi i fondi - ADF e IFAD - concedono mutui e sussidi per progetti di sviluppo ai Paesi più bisognosi e vengono periodicamente ricostituiti dalla comunità di finanziatori.

Tramite il suo fondo (ADF), la Banca asiatica per lo sviluppo finanzia programmi nei Paesi  più poveri dell'Asia. Il fondo viene ricostituito ogni quattro anni. Per il prossimo quadriennio (2009-2012), i Paesi finanziatori verseranno un contributo globale di 4 200 milioni di dollari statunitensi. La Svizzera partecipa con un contributo di 53 milioni di franchi, corrispondenti ad una quota di finanziamento dell'1,10 per cento. I versamenti verranno effettuati nell'arco dei prossimi nove anni.

L'IFAD è stato istituito nel 1978 allo scopo di promuovere a livello mondiale progetti di sviluppo agricolo a beneficio delle popolazioni rurali più bisognose. Il fondo viene ricostituito ogni tre anni. I contributi dei Paesi finanziatori destinati all'ottava ricostituzione dell'IFAD (per il triennio 2010-2012) ammontano globalmente a 1 200 milioni di dollari statunitensi. La Svizzera partecipa con 21,3 milioni di franchi (pari ad una quota di finanziamento dell'1,6 per cento).

In una situazione di crisi finanziaria le banche per lo sviluppo rivestono una grande importanza: consentendo l'attuazione di pacchetti di misure a vasto raggio, contribuiscono ad attenuare le conseguenze della crisi nei Paesi in sviluppo e nei Paesi emergenti. I loro fondi per lo sviluppo sono destinati soprattutto ai Paesi in sviluppo economicamente deboli, in cui gran parte della popolazione è colpita dalla povertà e necessita di aiuto.


Indirizzo per domande:

sull’ADF, rivolgersi a: Jürg Schneider, Cooperazione multilaterale, SECO,
tel. +41 (0)31 323 08 85
sull’IFAD, rivolgersi a: Informazioni DFAE, tel. +41 (0)31 322 31 53


Editore

Dipartimento federale dell
Dipartimento federale degli affari esteri