Demolizione di case palestinesi a Gerusalemme Est

Berna, Comunicato stampa, 19.03.2009

Il Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) è estremamente preoccupato per la possibile distruzione a Gerusalemme Est di case palestinesi situate nei pressi della Città Vecchia. Il DFAE esorta il Governo israeliano a rispettare i suoi obblighi di diritto internazionale e a non procedere alle demolizioni previste.

Il DFAE segue con preoccupazione gli avvenimenti in corso a Gerusalemme Est e la minacciata demolizione di case nel quartiere di al-Bustan, a Silwan.

Il DFAE ricorda che la distruzione di beni in un territorio occupato ad opera della potenza occupante è vietata e che ciò costituisce una violazione del diritto internazionale umanitario, oltre che delle risoluzioni pertinenti del Consiglio di sicurezza, in particolare la risoluzione 476 (1980). Gerusalemme Est è parte integrante dei territori palestinesi occupati e nessuna necessità militare giustifica la distruzione di queste case. Secondo il diritto internazionale, Israele è tenuto a vigilare sulla protezione della popolazione.

Nel caso dovesse verificarsi, la distruzione di case palestinesi in questo quartiere sensibile di Gerusalemme Est minaccerebbe la continuità territoriale della Cisgiordania, costituendo un ulteriore ostacolo a una soluzione globale e duratura del conflitto israelo-palestinese.


Indirizzo per domande:

Servizio stampa e informazione
Palazzo federale ovest
CH-3003 Berna
Tel.: (+41) 031 322 31 53
Fax: (+41) 031 324 90 47
E-Mail: info@eda.admin.ch


Editore

Dipartimento federale degli affari esteri