Presenza svizzera di rilievo al quinto Forum mondiale dell’acqua

Berna, Comunicato stampa, 16.03.2009

Circa 20’000 persone provenienti da tutto il mondo parteciperanno al quinto Forum mondiale dell’acqua, in programma a Istanbul dal 16 al 22 marzo. L’obiettivo della manifestazione è di trovare delle soluzioni ai problemi idrici del XXI secolo. La delegazione svizzera sarà guidata dall’Ambasciatore Martin Dahinden, direttore della Direzione dello sviluppo e della cooperazione (DSC), e da Bruno Oberle, direttore dell’Ufficio federale dell’ambiente (UFAM).

Il Forum mondiale dell’acqua è organizzato dal 1997, con scadenza triennale, dal Consiglio mondiale dell’acqua; l’edizione di quest’anno si intitola “Bridging Divides for Water”. Ministri, sindaci, parlamentari, specialisti del settore, esponenti del mondo civile e dell’economia si riuniranno nella città turca, luogo di congiunzione fra l’Europa e l’Asia, per cercare di gettare dei ponti: fra nord e sud, fra ricchi e poveri, fra tecnologie moderne e culture dell’acqua legate alla tradizione. Il Forum offre una piattaforma globale per la cooperazione dei vari attori operanti nel settore idrico, i quali potranno confrontarsi su temi come la penuria idrica e i cambiamenti climatici. 

La delegazione svizzera si compone di rappresentanti della DSC, dell’UFAM, della Segreteria di Stato dell’economia (SECO), dell’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) e dell’Ufficio federale dell’agricoltura (UFAG). A Istanbul, la delegazione sarà latrice di sei messaggi fondamentali: 

  • Politica, economia e società civile devono agire in modo deciso per conseguire gli Obiettivi di sviluppo del Millennio.
  • L’accesso all’acqua potabile e il risanamento (igiene sanitaria) sono una necessità fondamentale di ciascuno, oltre che un diritto umano.
  • L’accesso dei poveri all’acqua, il risanamento e l’irrigazione sono aspetti centrali della gestione integrata delle risorse idriche e della protezione dell’ambiente.
  • La tutela degli ecosistemi è il miglior modo per assicurare l’approvvigionamento di acqua di buona qualità e per ridurre le catastrofi naturali provocate dall’acqua.
  • Gli esperti che operano nel settore idrico devono poter ricevere informazioni complete e pratiche riguardanti i cambiamenti climatici.
  • Una gestione sostenibile delle risorse idriche deve far parte delle strategie adottate nei settori dell’agricoltura e della politica economica.  

La “Fontana dell’informazione” svizzera 

Un importante aspetto del Forum è costituito dall’Esposizione mondiale dell’acqua, alla quale la Svizzera sarà presente con un proprio stand informativo. Con questa iniziativa – intitolata “The Swiss Fountain of Experience“– si intende mostrare in che modo il nostro Paese collabora con i propri partner nella promozione di un impiego sostenibile delle risorse idriche, così come nel sostegno e nell’attuazione dei principi di una gestione idrica integrata.  

La prima edizione del Forum mondiale dell’acqua si è tenuta in Marocco; quelle successive si sono svolte all’Aia (nel 2000), Kyoto (2003) e Città del Messico (2006). 

Per altre informazioni:
Julie Bergamin, DSC, julie.bergamin@deza.admin.ch, +41 76 543 33 01
François Münger, DSC,  françois.muenger@deza.admin.ch, +41 79 820 03 18
Servizio ai media, UFAM, +41 31 322 90 00


Informazioni supplementari:

Sito ufficiale del Forum mondiale dell'acqua (en)
5° Forum mondiale dell’acqua 2009 a Istanbul: Impegno svizzero nella lotta contro l’emergenza idrica
L’acqua - Diritto inalienabile ma fonte esauribile


Indirizzo per domande:

Servizio stampa e informazione
Palazzo federale ovest
CH-3003 Berna
Tel.: (+41) 031 322 31 53
Fax: (+41) 031 324 90 47
E-Mail: info@eda.admin.ch


Editore

Dipartimento federale degli affari esteri
Dipartimento federale dell