La Confederazione vuole esprimere la sua posizione nel procedimento contro UBS negli Stati Uniti

Berna, Comunicato stampa, 13.03.2009

Nell'ambito del procedimento civile contro UBS negli Stati Uniti, il Consiglio federale incaricherà uno studio legale di redigere un argomentario in veste d’amicus curiae, che spieghi la posizione giuridica della Svizzera nel procedimento. In tal modo saranno sottolineati gli interessi sovrani della Svizzera.

Nell'ambito del procedimento civile contro UBS negli Stati Uniti, il Consiglio federale incaricherà uno studio legale di redigere un argomentario in veste d'amicus curiae, che spieghi la posizione giuridica della Svizzera nel procedimento. In tal modo saranno sottolineati gli interessi sovrani della Svizzera.

Nel diritto processuale di commun law, «Amicus curiae» designa una persona o un'organizzazione che interviene in giudizio senza esserne parte in causa. Tale partecipazione può ad esempio avvenire quale «intervento di un terzo» in un procedimento che oppone due parti. L'«Amicus curiae» può fornire al giudice informazioni su questioni di fatto e di diritto, senza tuttavia che sia richiesta una sua totale indipendenza; determinante è invece che non sia parte in causa. Spesso succede persino che l'«Amicus curiae» sia qualcuno i cui interessi potrebbero essere toccati indirettamente dalla causa in corso e dalla relativa decisione.


Informazioni supplementari:

Video - Conferenza stampa del Consiglio federale del 13.03.2009


Indirizzo per domande:

Tanja Kocher, capo della Comunicazione DFF, 031 322 63 01


Editore

Cancelleria federale
Dipartimento federale delle finanze
Dipartimento federale degli affari esteri
Dipartimento federale di giustizia e polizia