Attentato nello Sri Lanka

Berna, Comunicato stampa, 11.03.2009

Il Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) ha preso atto con costernazione e rammarico dell’attentato suicida compiuto ieri nei pressi di una moschea ad Akuressa, nel sud dello Sri Lanka, che ha causato almeno 15 morti e decine di feriti, fra i quali alcuni membri del Governo. La Svizzera condanna con assoluta fermezza questo attentato terroristico e tutti gli attacchi indiscriminati rivolti contro la popolazione dello Sri Lanka, ed esprime alle autorità sri lankesi, ai congiunti delle vittime e alla popolazione le più sentite condoglianze e la sua solidarietà.

La Svizzera condanna tutte le azioni terroristiche, indipendentemente dai loro autori e dalle loro motivazioni. È particolarmente grave il fatto che l’attentato abbia preso di mira una celebrazione religiosa della minoranza musulmana del Paese. Il DFAE spera che i loro autori siano al più presto identificati e assicurati alla giustizia, affinché rispondano dei crimini commessi. 

In un Appello umanitario lanciato lo scorso 5 febbraio, la Svizzera ha ricordato che «il diritto internazionale umanitario vieta l’uso indiscriminato della forza e gli atti terroristici in qualsiasi momento e senza eccezione». Il DFAE rinnova il suo appello al rispetto dei diritti umani e del diritto internazionale umanitario, indispensabili a un ritorno alla pace nello Sri Lanka.  

Al momento, il DFAE non ha alcun indizio secondo cui cittadini svizzeri figurino tra le vittime. L'Ambasciata di Svizzera a Colombo è in stretto contatto con le autorità competenti ed è pronta ad assistere, in caso di bisogno, eventuali compatrioti coinvolti.


Informazioni supplementari:

Pianificazione comune a medio termine di DSC e DP IV in Sri Lanka


Indirizzo per domande:

Servizio stampa e informazione
Palazzo federale ovest
CH-3003 Berna
Tel.: (+41) 031 322 31 53
Fax: (+41) 031 324 90 47
E-Mail: info@eda.admin.ch


Editore

Dipartimento federale degli affari esteri