Visita del nuovo Segretario generale del Consiglio d’Europa, Thorbjørn Jagland

Berna, Comunicato stampa, 28.10.2009

Il nuovo Segretario generale del Consiglio d’Europa, Thorbjørn Jagland, ha effettuato oggi, mercoledì 28 ottobre 2009, la sua prima visita ufficiale in Svizzera. La futura presidenza della Svizzera del Comitato dei Ministri, il principale organo decisionale del Consiglio d’Europa, è stato al centro del suo colloquio con la consigliera federale Micheline Calmy-Rey. I temi principali della discussione sono stati le modalità della cooperazione, le priorità della presidenza svizzera, la riforma del Consiglio d’Europa e l’attualità politica.

Il 18 novembre prossimo la Svizzera assumerà per sei mesi la presidenza del Consiglio dei Ministri. Si adopererà per il rispetto dei diritti umani, della democrazia e dello Stato di diritto nonché per maggiori trasparenza ed efficienza del Consiglio d’Europa.

In questo contesto il nostro Paese presterà particolare attenzione al futuro della Corte europea dei diritti dell’uomo quale garante dei diritti umani e delle libertà fondamentali in Europa. A tal fine inviterà i rappresentanti degli Stati membri e le organizzazioni internazionali a una conferenza di alto livello a Interlaken (18/19 febbraio 2010).

Istituito il 5 maggio 1949, il Consiglio d’Europa conta attualmente 47 Stati membri. La salvaguardia e la promozione dei diritti umani, della democrazia e dello Stato di diritto sono gli obiettivi principali di questa organizzazione con sede a Strasburgo. Il Consiglio d’Europa si fonda soprattutto sulla Convenzione europea dei diritti dell’uomo (CEDU), che garantisce ai cittadini del Continente i loro diritti e libertà fondamentali.


Informazioni supplementari:

pagina speciale Consiglio d'Europa


Indirizzo per domande:

Informazione DFAE
Palazzo federale ovest
CH-3003 Berna
Tel.: (+41) 031 322 31 53
Fax: (+41) 031 324 90 47
E-Mail: info@eda.admin.ch


Editore

Dipartimento federale degli affari esteri