Aiuto svizzero alle vittime delle inondazioni nelle Filippine

Berna, Comunicato stampa, 01.10.2009

La Svizzera devolve un totale di 450 000 franchi alle vittime delle inondazioni nelle Filippine. L’Aiuto umanitario della Confederazione ha accordato un credito per l’aiuto d’emergenza e ha deciso di inviare esperti sul posto per coadiuvare la Croce Rossa a valutare la situazione.

Il Dipartimento federale degli affari esteri DFAE è molto colpito dall’elevato numero di morti e dagli ingenti danni provocati dalla tempesta tropicale Ketsana abbattutasi sulle Filippine. Con 250 morti e 500 000 persone senza tetto accolte in 600 centri di evacuazione, Ketsana è la catastrofe che, stando ai più recenti dati, ha causato il numero maggiore di vittime negli ultimi 40 anni. 

Per far fronte a questa grave emergenza e in segno di solidarietà verso le numerose vittime, l’Aiuto umanitario della Confederazione ha immediatamente accordato un credito di 250 000 franchi, che la Croce Rossa filippina utilizzerà per i primissimi soccorsi. L’Aiuto umanitario invia inoltre nelle Filippine due esperti del Corpo svizzero di Aiuto umanitario per valutare i bisogni sul posto. La rappresentanza svizzera in loco tiene la situazione sotto costante osservazione. La Svizzera e le Filippine sono legate da un accordo bilaterale di aiuto.


Indirizzo per domande:

Informazione DFAE
Palazzo federale ovest
CH-3003 Berna
Tel.: (+41) 031 322 31 53
Fax: (+41) 031 324 90 47
E-Mail: info@eda.admin.ch


Editore

Dipartimento federale degli affari esteri