World Mountain Forum: «Acqua ed energia»

Articolo, 03.12.2012

Giornata internazionale della montagna

In occasione della Giornata internazionale della montagna, che si terrà l'11 dicembre 2012, il World Mountain Forum (WMF) organizza un incontro a Verbier dal tema «Acqua ed energia». Tale incontro riunirà esperti provenienti dalla Svizzera e dall'estero, affrontando questioni legate all'impatto dei mutamenti climatici in questi settori nonché ai partenariati pubblico-privati. Nel corso dell'incontro sarà presentata anche l'iniziativa della caraffa lanciata nel 2011 a sostegno del progetto Blue schools.

Qual è l'impatto dei mutamenti climatici nei settori dell'acqua e dell'energia? Quali sono gli investimenti nelle energie pulite? Come ottimizzare le risorse idriche e quali sono le prospettive a livello di gestione dell'acqua in un contesto climatico mutevole? I partenariato pubblico-privato: sogno o realtà? Il World Moutain Forum per lo sviluppo sostenibile di Verbier affronterà tali questioni in occasione della Giornata mondiale della montagna, l'11 dicembre 2012. Il Forum riunirà attori nazionali e internazionali, pubblici e privati, e discuterà questa problematica con il pubblico.

Il World Mountain Forumè un'iniziativa nata nei settori pubblico e privato. Lo scopo è d'incoraggiare lo sviluppo sostenibile nelle regioni di montagna e di migliorare le condizioni di vita delle popolazioni vulnerabili e spesso marginalizzate che vivono in queste regioni. La DSC partecipa all'iniziativa mettendo a disposizione la propria esperienza nel contesto internazionale.

L'iniziativa della caraffa e le Blue schools
L'iniziativa della caraffa è stata lanciata dal World Mountain Forum di Verbiernel 2011per sensibilizzare il pubblico sull'importanza dell'acqua a livello mondiale e su un impiego sostenibile di questa risorsa. Il ricavato della vendita delle caraffe sarà utilizzato nell'ambito del programma Blue schools, avviato nel 2005 dall'International Rainwater Harvesting Alliance (IRHA).

L'idea delle Blue schools è originale e prevede l'attuazione di programmi di accesso all'acqua potabile e alla depurazione nonché l'installazione di impianti sanitari in scuole di regioni povere di montagna in tutto il mondo. Gli allievi apprendono i principi dell'igiene e vengono sensibilizzati alla tematica della nutrizione. L'idea è anche che i ragazzi diffondano quanto imparato a scuolain seno alle famiglie e nel loro villaggio. Il progettosfrutta strumenti semplici, efficaci e relativamente poco costosi per migliorare le condizioni di vita e la salute dei bambini, ma anche degli insegnanti e dei genitori.

La giornata dell'11 dicembre 2012 sarà l'occasione di presentare questo progetto frutto di un partenariato pubblico-privato. L'alpinista, guida ed esploratore Jean Troilletchiuderà la giornata. L'incontro è aperto al pubblico.

Informazioni e iscrizioni (fr)

L'iniziativa della caraffa (en)

Il programma Blue schools (fr)