Il progetto Papa Andina della DSC insignito di un premio internazionale

Articolo, 20.12.2012

Migliorare l’accesso al mercato dei contadini andini valorizzando la biodiversità della loro cultura: è questa la scommessa alla base del progetto regionale Papa Andina lanciato dalla DSC e dal Centro internazionale della patata (CIP) nel 1998. Una soluzione innovativa e sostenibile premiata in occasione della seconda Conferenza Mondiale della Ricerca in Agricoltura per lo Sviluppo (CGARD 2012).

Le patate andine hanno raggiunto le bancarelle di numerose città dell’America Latina. (

Coltivate a oltre 3500 metri di altitudine sugli altopiani andini, le patate prodotte dalle comunità rurali di Perù, Bolivia ed Ecuador presentano una biodiversità estremamente ricca che l’iniziativa Papa Andina ha permesso di valorizzare. Il progetto si è concretizzato nella creazione di una filiera di prodotti originali e di qualità che permettono ai piccoli agricoltori di diventare attori sui mercati nazionali o regionali.

Coniugare risorse tradizionali e ricerca all’avanguardia
Oggi sono una trentina le varietà di patate tradizionali vendute a Lima, La Paz e Quito, in confezioni «gourmet», sotto forma di chipe purea coloratao minestre liofilizzate. Questi prodotti, frutto del lavoro di oltre 2500 famiglie di contadini che vivono in zone discoste, stanno conoscendo un successo crescente. Fra il 2000 e il 2010 il volume delle vendite di patate native in Perù è aumentato del 73%, passando da 167'000 a 289'000 tonnellate, con un aumento di prezzo del 55%.

Il premio istituito da Fontagro ricompensa iniziative innovative in ambito agricolo. Papa Andina ha ricevuto il premio nella categoria «Organismi internazionali e multilaterali». ( © Fontagro/CIP)

L’iniziativa Papa Andina prosegue il suo percorso grazie all’appoggio del CIP in collaborazione con le ONG locali, il settore privato e istituzioni pubbliche. Il premio Fontagro,lanciato in Uruguay nel novembre 2012 in occasione della Conferenza Mondiale della Ricerca in Agricoltura per lo Sviluppo (CGARD 2012), riconosce questo successo.

Il premio, sostenuto dal «Fondo Regional de Tecnología Agropecuaria» (Fontagro), dall’«Instituto Interamericano de Cooperación para la Agricultura» (IICA) e dalla Banca Interamericana di Sviluppo (BIS), sarà consegnato durante una cerimonia ufficiale che si terrà nel mese di maggio 2013 a Washington presso la sede della BIS. In questa occasione sarà altresì presentata una pubblicazione dedicata ai progetti premiati, fra i quali le «Innovazioni per valorizzare la biodiversità delle patate, il caso della Papa Andina/INCOPA in Perù».