Collaborazione con ONG

Secondo il contesto, la DSC collabora con ONG locali, internazionali o svizzere. L’Agenda 2030 per uno sviluppo sostenibile e la strategia concernente la cooperazione internazionale della Svizzera costituiscono il quadro della cooperazione con le ONG.

Le competenze e le prestazioni delle ONG costituiscono la base per i partenariati e la cooperazione, che a loro volta contribuiscono a promuovere il ruolo attivo della società civile e la partecipazione democratica della popolazione ai processi di sviluppo. 

La strategia concernente la cooperazione internazionale rappresenta il quadro strategico per l'approfondimento della cooperazione con le ONG svizzere, in quanto consolida l'importanza di promuovere il contributo della società civile alla riduzione della povertà, alla giustizia sociale, al rafforzamento del processo democratico e alla salvaguardia dei beni pubblici a livello internazionale.

Collaborazione con ONG svizzere

Le direttive della DSC sulla cooperazione con ONG svizzere si basano sulle raccomandazioni della valutazione indipendente dei partenariati DSC-ONG. 

La DSC collabora con le ONG svizzere, che per le ragioni esposte più avanti offrono un valore aggiunto rispetto ad altri partner per quanto concerne l’attuazione dell’Agenda 2030 e del messaggio concernente la cooperazione internazionale e soddisfano i criteri di qualità in materia di gestione aziendale, attività di rendiconto e gestione dei rischi.

Valutazione indipendente die partenariati della DSC con le ONG svizzere

Messaggio concernente la CI

Obiettivi e principi della collaborazione

La cooperazione della DSC con le ONG svizzere mira a creare sinergie ed effetti moltiplicatori per raggiungere gli obiettivi della cooperazione internazionale della Svizzera. La cooperazione con ONG ben radicate tra la popolazione svizzera rafforza anche la comprensione di questa attività di politica estera.

Misure per l’attuazione

  • Rafforzamento della società civile nei Paesi in via di sviluppo e in transizione e nei crisi umanitaria:
    una società civile forte e ben organizzata è fondamentale per la difesa efficace dei diritti umani, la promozione dell’uguaglianza di genere, uno sviluppo inclusivo e sostenibile e processi politici partecipativi.
  • Accesso alle conoscenze specialistiche, all’innovazione e ai servizi svizzeri:
    grazie alle loro competenze e know-how sul piano tematico e operativo e alla loro profonda conoscenza dei contesti locali, le ONG svizzere sono importanti vettori per la trasmissione di conoscenze e di innovazione agli attori locali. 

Principi della collaborazione

Per garantire l’efficienza, la sostenibilità e l’efficacia a lungo termine della cooperazione internazionale, la collaborazione della DSC con le ONG svizzere si attiene ai sette principi elencati di seguito. 

  1. Rafforzamento dello stretto legame (nexus) tra aiuto umanitario e cooperazione allo sviluppo.
  2. Approccio basato sui diritti umani per la promozione dell’uguaglianza di genere e del buongoverno.
  3. Attuazione del dialogo politico.
  4. Promozione di partenariati e collaborazioni intersettoriali.
  5. Promozione e rispetto della responsabilità individuale conformemente agli obiettivi di sviluppo nazionali.
  6. Promozione di un’azione efficace e trasparente e delle attività di rendiconto.
  7. Ottimizzazione dell’economicità e minimizzazione dei costi di transazione 

Direttive della DSC per la collaborazione con le ONG svizzere (PDF, 307.4 kB, Italiano)

Modalità di collaborazione

Mediante i contributi, la DSC sostiene le attività promosse dalle ONG, mentre le commesse (mandati) riguardano attività promosse dalla stessa DSC la cui esecuzione viene delegata a ONG o ad altri attori. 

Panoramica delle modalità (PDF, 361.7 kB, Italiano)

Commesse

Le commesse sono accordi contrattuali per la fornitura di prestazioni. La DSC assegna commesse alle ONG per l’esecuzione di progetti conformi agli obiettivi delle strategie di cooperazione svizzere, dell’aiuto umanitario o dei programmi globali della DSC. 

In linea di principio esistono tre sistemi per l’attribuzione di commesse: il concorso, la procedura mediante invito e la trattativa privata. La scelta della procedura dipende dai valori soglia, ossia dall’importo della commessa. Nei bandi di concorso è possibile indicare espressamente tra i requisiti richiesti la disponibilità di competenze svizzere, al fine di rafforzare la swissness nell’esecuzione della commessa. 

Le commesse sono assegnate dalle unità operative della DSC presso la Centrale o presso le rappresentanze svizzere. L'attribuzione di commesse è possibile non solo per l’attuazione di progetti della DSC, ma anche per i progetti multistakeholder con la partecipazione della DSC. 

Commesse

Contributi a ONG

La DSC può sostenere programmi e progetti promossi dalle ONG mediante contributi distinti in due categorie: contributi programmatici e contributi mirati.

Contributi programmatici

I contributi programmatici sono sovvenzioni concesse ai programmi internazionali di ONG svizzere. Tali contributi permettono alle ONG di reagire in maniera flessibile a situazioni in evoluzione, incoraggiano una gestione duttile, rafforzano le sinergie (nexus) tra aiuto umanitario e cooperazione allo sviluppo e consentono alle ONG di sperimentare approcci innovativi.

Contributi programmatici

Contributi mirati

La DSC può concedere contributi mirati per iniziative o progetti specifici di ONG svizzere o estere. Questo genere di contributi è destinato ad attività condotte in sintonia con le strategie tematiche e regionali o nazionali della DSC. 

Contributi mirati

Links

Dokumente