UNISDR - Ufficio delle Nazioni Unite per la riduzione dei disastri

Il mondo odierno è colpito in misura sempre crescente da catastrofi naturali e provocate dall’uomo. Il numero di catastrofi naturali è triplicato negli ultimi 30 anni. La riduzione dei rischi di disastri (Disaster and Risk Reduction, DRR) è uno dei punti strategici della proposta di legge sulla cooperazione internazionale 2013–16 e una delle quattro priorità per l’aiuto umanitario della DSC nello stesso periodo. L’UNISDR è un partner prioritario in linea con l'obiettivo della DSC di rafforzare le partnership multilaterali.

La Strategia internazionale per la riduzione dei disastri (ISDR) è stata adottata dall’Assemblea generale dell’ONU nel 1999 al termine del Decennio internazionale per la riduzione dei disastri naturali (1990–1999), affinché potesse fungere da punto focale nel sistema ONU per il coordinamento delle iniziative di prevenzione delle catastrofi nell'ottica della prevenzione e della limitazione della perdita di vite umane e dei danni economici.

Argomenti

Coordinamento

Sotto il coordinamento dell’UNISDR, oltre 130 Paesi presentano oggi un rendiconto sull'attuazione dello Hyogo Framework for Action 2005-2015 (HFA) sul loro territorio, creando in tal modo un corpo di conoscenze sullo stato della DRR. Le organizzazioni regionali, internazionali e della società civile utilizzano l'HFA come punto di riferimento per l'elaborazione di programmi e politiche e per una migliore comprensione della prevenzione dei rischi e della resilienza come obiettivo di sviluppo.

Istanze

L’UNISDR chiede maggiori investimenti nella DRR per proteggere la vita e i beni delle persone. L’organizzazione è il principale attore in seno all’ONU che promuove il tema della DRR presso i governi e la principale agenzia impegnata nel rinnovo dello HFA previsto per il 2015.

Informazioni e campagna

L’UNISDR si impegna su due fronti: sensibilizzare l'opinione pubblica mondiale riguardo all’importanza della DRR e consentire alle comunità di gestire i rischi di catastrofe, informando tutte le parti coinvolte nella DRR e fornendo servizi e strumenti pratici.

Risultati: promozione delle attività di DRR a livello locale e nazionale

L’UNISDR sta conducendo campagne destinate a favorire le attività di DRR a livello locale e nazionale, tra cui: educazione e giovani, mappatura dei rischi per le comunità locali, sviluppo sostenibile nelle zone di montagna, acqua (inondazioni e siccità), studio delle catastrofi per trarne insegnamenti, investimenti a scopo di prevenzione, messa in sicurezza di scuole e ospedali. Nel febbraio 2013 l'ISDR ha lanciato uno studio HFA2 connesso al programma «Safe Cities» («città sicure») in preparazione alla Piattaforma globale. Il programma «My City is Getting Ready!» («la mia città si sta preparando») fa parte della campagna DRR volta a migliorare la resilienza delle città. Lanciato nel marzo 2010, il programma proseguirà fino al 2015. Circa 1000 città, dai centri più piccoli alle grandi capitali del mondo, hanno sottoscritto un impegno ad attuare «Dieci principi essenziali» per una versione urbana dello HFA.

Impegno della Svizzera

La DSC ha sostenuto l'UNISDR fin dalla sua creazione investendo notevoli sforzi per il potenziamento del sistema ISDR. L'UNISDR è uno dei principali partner dell'Aiuto umanitario della DSC. La Svizzera partecipa attivamente al gruppo di supporto ISDR di Ginevra, di cui assumerà la presidenza nel periodo da metà 2014 a metà 2015, ed è membro del gruppo di donatori UNISDR. È inoltre membro del gruppo consultivo del Global Forum on Disaster Risk Reduction (GFDRR) della Banca mondiale.

Nella partnership con l’UNISDR, la Svizzera cerca:

  • maggiore coordinamento tra le principali agenzie partner del sistema;
  • integrazione di una prospettiva DRR nelle iniziative di sviluppo;
  • rafforzamento della collaborazione multilaterale della DSC sul campo, inclusi trasferte più frequenti;
  • promozione di un approccio integrato alla DRR, che sostenga i Paesi colpiti dalla fase di emergenza alla prima ricostruzione e allo sviluppo. Include anche tutti gli attori rilevanti a livello nazionale, regionale e mondiale;
  • migliore connettività tematica tra cambiamento climatico, disastri naturali ed emergenze ambientali;
  • un approccio alla DRR basato sull’inclusione di genere.

Risultati: focus sulle responsabilità di tutte le parti coinvolte

Le priorità strategiche della Svizzera hanno privilegiato chiari ruoli e responsabilità di tutte le parti coinvolte e una più stretta collaborazione tra i principali partner del sistema dell’International Strategy for Disaster Reduction (ISDR) (ovvero UNISDR, Global Facility for DRR, UNDP/Bureau for Crisis Prevention and Recovery, IFRC e OCHA). La Svizzera è riuscita anche a promuovere un approccio integrato alla DRR, all'interno e al di là del suo quadro istituzionale e al di là dello stesso. La Svizzera sostiene inoltre i collegamenti tra l’aiuto umanitario, lo sviluppo sostenibile, l’ambiente e il cambiamento climatico. Infine, ha contribuito a rafforzare la segreteria dell’UNISDR per renderla più efficiente e orientata ai risultati.

Sfide

I nuovi obiettivi del millennio e di sviluppo sostenibile devono indurre tutti gli Stati e la comunità internazionale a collaborare a uno sviluppo in funzione dei rischi. È necessario armonizzare la terminologia e gli approcci, come ad esempio gli obiettivi di protezione. Occorre elaborare delle linee guida per consentire di incorporare una DRR efficiente ed efficace in processi specifici come il post-HFA. Il rafforzamento della cooperazione tra le agenzie ONU rimane un tema di scottante attualità.

Cooperazione internazionale: Una professione

40 cortometraggi ritraggono collaboratori d’organizzazioni delle Nazioni Unite a Ginevra. La lingua dei sottotitoli desiderata (de, fr, it, en) può essere selezionata sotto ogni video.

Informazioni supplementari

Link

  • United Nations Office for Disaster Risk Reduction (UNISDR)
    Promoting increased awareness of the importance of disaster reduction as an integral component of sustainable development
    http://www.unisdr.org/
  • Platform on Disaster Risk Reduction
    http://www.sdc-drr.net