Dossier

COVID-19: reazione della cooperazione internazionale della Svizzera

Le conseguenze del COVID-19 aggravano ulteriormente la situazione nei Paesi in via di sviluppo già colpiti da povertà e crisi, che versano in condizioni di bisogno. Il DFAE si adopera per contrastare questa evoluzione a diversi livelli, nell’ambito della cooperazione internazionale (CI).

Strategia della cooperazione internazionale 2021-2024: più mirata ed ancora più efficace

La cooperazione svizzera allo sviluppo dovrebbe essere più mirata e quindi più efficace. Le parti interessate sono invitate a presentare le loro osservazioni entro il 23 agosto 2019.

«Tech4Good»: partenariati efficaci con il settore privato e il mondo scientifico

Nella lotta alla povertà la DSC sfrutta appieno il potenziale delle nuove tecnologie grazie a una stretta collaborazione con il mondo scientifico e il settore privato.

Montagne: un potenziale da sfruttare e rischi da prevenire

Una gran quantità di progetti della DSC concentrano il proprio campo d’azione nelle aree montane con lo scopo di migliorare la qualità di vita dei loro abitanti.

Rifugiati e migrazione: l’impegno del DFAE

La Svizzera si adopera su più livelli per quanto concerne la protezione dei rifugiati, dei profughi interni e dei migranti. Al DFAE, la Divisione Sicurezza umana e la DSC sono state incaricate di occuparsi della questione.

Focus sull’Africa

La Svizzera si impegna per lo sviluppo umano ed economico del continente, per la protezione dell’ambiente e la promozione della pace e del buongoverno.