La trasparenza, un valore fondamentale della DSC

La DSC attribuisce una grande importanza al principio della trasparenza nelle sue attività e promuove l’analisi dei risultati e l’apprendimento dalle esperienze pregresse attraverso studi interni ed esterni. Per quanto riguarda la trasparenza nell’ambito degli aiuti umanitari applica le norme internazionali in vigore.

La trasparenza è un elemento essenziale della cooperazione internazionale svizzera ed è uno dei valori fondamentali della DSC. La trasparenza consente:

ai cittadini, al Parlamento e agli attori della società civile di disporre di informazioni su come sono impiegati i fondi e sui risultati ottenuti con i programmi e i progetti di cooperazione. Permette inoltre di capire meglio in che modo queste risorse contribuiscono a uno sviluppo globale sostenibile che punta a ridurre la povertà e i rischi globali

  • ai governi dei Paesi partner e agli attori della società civile di gestire più efficacemente le risorse derivanti dagli aiuti integrandole nella loro strategia di sviluppo
  • ai donatori e alle organizzazioni di sviluppo di coordinare meglio i loro sforzi e di aumentarne l’efficacia
  • di limitare il rischio di corruzione, di rafforzare l’identificazione (ownership) da parte dei partner e di favorire la mutua responsabilizzazione (mutual accountability)

La Strategia di cooperazione internazionale 2021–2024 della Svizzera attribuisce grande importanza al tema trasversale del buongoverno, con particolare attenzione alla trasparenza e alla capacità di rendere conto del proprio operato oltre che alla partecipazione, all’efficacia e alla non discriminazione.

La DSC applica il principio della trasparenza nei suoi scambi di informazioni sui programmi e i progetti (inclusa la pianificazione finanziaria) con i governi e gli attori della società civile dei Paesi partner ed esige che i suoi interlocutori facciano lo stesso. 

Strategia di cooperazione internazionale 2021–2024 (PDF, 2.6 MB)

Cultura della trasparenza

La DSC favorisce l’apprendimento istituzionale: è sempre disposta al dialogo con i vari attori della cooperazione internazionale, incentiva gli scambi ed elabora i programmi e i progetti tenendo conto degli insegnamenti tratti dalle esperienze passate; in questo modo contribuisce ad aumentare l’efficacia e l’efficienza dei suoi interventi. Le valutazioni, gli studi e i rapporti annuali le permettono di esaminare i risultati ottenuti e di assicurare un apprendimento permanente. La DSC analizza con cura i punti forti e i punti deboli dei suoi programmi e dei suoi progetti e segue le raccomandazioni. 

Promuove la cultura della trasparenza non solo al proprio interno ma anche all’esterno e può vantare una lunga tradizione di apertura e di comunicazione, nell’ambito di manifestazioni pubbliche, conferenze, discussioni sui rapporti annuali ecc. In collaborazione con l’Ufficio federale di statistica (UST) organizza il Global Data Forum delle Nazioni Unite previsto a Berna nel 2021.

La DSC è sempre lieta di rispondere alle domande dei media o del pubblico.

Iniziativa internazionale per la trasparenza dell’aiuto (IATI)

Oltre 1000 organismi diversi (donatori, Paesi partner e organizzazioni della società civile) pubblicano dati conformi allo standard dell’Iniziativa internazionale per la trasparenza degli aiuti allo sviluppo (International Aid Transparency Initiative, IATI). I suoi membri rendono disponibili online cifre e informazioni aggiornate, confrontabili e rapidamente accessibili tramite un registro mondiale centralizzato. Da novembre 2013 la DSC pubblica regolarmente i suoi dati secondo gli standard IATI (file XML).

A dicembre 2020 la DSC è diventata il 97° membro della IATI.

International Aid Transparency Initiative - iatistandard.org

Registro IATI (en)

Dati DSC:

La comunità internazionale, Svizzera compresa, si è sempre adoperata a favore di una maggiore trasparenza, a partire dal Forum di alto livello sull’efficacia degli aiuti tenutosi a Busan nel 2011 e in seguito in occasione di altre conferenze (p. es. quella di Addis Abeba del 2015) o attraverso iniziative come il «Grand Bargain» per la trasparenza nel settore dell’aiuto umanitario (2016).

Politica di pubblicazione

Le pagine Internet della DSC e delle rappresentanze nei Paesi partner contengono numerose informazioni sui temi prioritari, le strategie, i programmi, i progetti e l’impegno della DSC a livello globale.

La DSC fonda sistematicamente le sue attività sul rilevamento dei risultati e pubblica regolarmente sul suo sito web rapporti annuali, valutazioni e rendiconti.

Rubrica efficacia

Rapporti

L’orientamento della cooperazione internazionale (CI) della Svizzera viene riesaminato ogni quattro anni e presentato al Parlamento dal Consiglio federale sotto forma di messaggio.

Al termine del quadriennio coperto da un messaggio viene pubblicato un rapporto sui risultati ottenuti e sulle sfide che la CI della Svizzera deve affrontare. Il rapporto presenta le attività della DSC e della SECO e, a partire dagli anni 2017-2020, le misure di promozione della pace della Divisione Sicurezza umana (DSU).

I rapporti sui risultati illustrano anche in che modo sono stati utilizzati i cinque crediti quadro della Svizzera per la CI.

La cooperazione internazionale della Svizzera è efficace. Rapporto finale sull’attuazione del messaggio 2017–2020 (PDF, 16.2 MB, Italiano)

Altri rapporti (annuali, di efficacia, di valutazione)

Valutazioni

La DSC valuta i progetti, i programmi e le strategie, e include nella valutazione anche le questioni istituzionali. Le valutazioni promuovono l’apprendimento, forniscono alla direzione elementi oggettivi a sostegno del processo decisionale e permettono di rendere conto delle attività svolte ai rappresentanti politici e all’opinione pubblica.

I criteri utilizzati per le valutazioni sono quelli internazionali del Comitato di aiuto allo sviluppo (CAS) dell’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE). La DSC applica anche gli standard e le specifiche della Società svizzera di valutazione (SEVAL).

Dal 2010 le valutazioni (interne ed esterne) e gli studi commissionati all’esterno sono pubblicati sul portale della Confederazione.

Studi effettuati su mandato della Confederazione

Valutazioni affettuate nel 2019 (en) (PDF, 599.6 kB, Inglese)

Progetti

La DSC ha intensificato i suoi sforzi per rendere disponibili online informazioni dettagliate e standardizzate sul finanziamento e la realizzazione dei progetti.  Da luglio 2014 una banca dati raccoglie tutti i progetti della DSC.

Banca dati dei progetti

Statistiche dell’aiuto pubblico allo sviluppo della Svizzera

Le statistiche sull’impiego dei mezzi finanziari della DSC, della SECO e degli altri uffici e attori pubblici che compongono l’aiuto pubblico allo sviluppo (APS) della Svizzera sono disponibili online sotto forma di tabelle e di grafici aggiornati regolarmente.

Statistiche APS e DSC

Accesso a documenti ufficiali

Come ogni altro servizio dell’Amministrazione federale, la DSC è soggetta alla legge sulla trasparenza (LTras), entrata in vigore il 1° luglio 2006, che consente alle cittadine e ai cittadini di consultare documenti ufficiali e di chiedere informazioni alle autorità senza dover addurre un motivo preciso. Le domande devono essere evase entro 20 giorni.

Accesso a documenti dell’Amministrazione

Open government data

I dati pubblicati dalla DSC nel registro IATI sono consultabili sul portale che contiene i dati governativi aperti (open government data, OGD) della pubblica amministrazione svizzera. La DSC è quindi in linea con gli obiettivi della Strategia sul libero accesso ai dati pubblici in Svizzera 2019–2023 (o Strategia OGD), adottata dal Consiglio federale il 30 novembre 2018. Il suo obiettivo è mettere a disposizione del pubblico i dati aperti della pubblica amministrazione attraverso il portale opendata.swiss.

opendata.swiss

Documenti