Eurodac

Impronta digitale
Le impronte digitali dei richiedenti l'asilo sono conservate nella banca dati Eurodac © José Luís Agapito

Nella banca dati Eurodac sono registrate le impronte digitali delle persone che presentano una domanda d’asilo in uno Stato Dublino o che vengono fermate in occasione di un’entrata illegale.

Finora questi dati non erano a disposizione delle autorità di perseguimento penale svizzere. Per migliorare la sicurezza interna della Svizzera, il Consiglio federale intende ora permettere alle autorità di perseguimento penale (a determinate condizioni) l’accesso alla banca dati Eurodac. A tal fine, prevede di concludere un protocollo con l’Unione europea (UE).

Cronologia

  • 22.11.2017: parafatura del protocollo da parte di Svizzera e UE
  • 21.9.2016: avvio dei negoziati
  • 14.12.2015: il Consiglio dei ministri dell’UE adotta il mandato negoziale
  • 28.11.2014: il Consiglio federale adotta il mandato negoziale

Stato del dossier: Settembre 2018

Informazioni supplementari