Relazioni bilaterali Svizzera–Marocco

Le relazioni diplomatiche tra la Svizzera e il Marocco sono buone e molto diversificate. Il Marocco è una destinazione turistica apprezzata dalle Svizzere e dagli Svizzeri.

Priorità delle relazioni diplomatiche

Dal 2009 i ministeri degli affari esteri dei due Paesi organizzano regolarmente consultazioni politiche che mirano a sviluppare e a rafforzare la collaborazione in vari ambiti tematici, come la cooperazione allo sviluppo, la migrazione, le riforme democratiche e il buongoverno nonché la sicurezza umana e i diritti umani.

Svizzera e Marocco collaborano strettamente anche a livello multilaterale, in particolare all’interno del Consiglio dei diritti umani dell’ONU e nel quadro della Francofonia, dove difendono spesso interessi comuni. Dal 2012 si svolgono consultazioni tra i direttori delle Divisioni Nazioni Unite e organizzazioni internazionali dei rispettivi ministeri degli esteri.

Banca dati dei trattati internazionali

Cooperazione economica

Il Marocco è considerato un partner commerciale di media grandezza della Svizzera. Nel 2016 il volume di scambi ha raggiunto i 520 milioni CHF. La Svizzera esporta principalmente prodotti farmaceutici, macchinari e prodotti dell’industria orologiera verso il Marocco, mentre la maggior parte delle importazioni da questo Paese riguarda pietre e metalli preziosi, gioielli, prodotti tessili e abbigliamento.  

La Svizzera è attiva in Marocco da oltre 60 anni e la Camera di commercio svizzera a Casablanca è stata fondata più di 25 anni fa.   

Sostegno commerciale, Switzerland Global Enterprise

Camera di commercio svizzera a Casablanca (fr)

Camera arabo-svizzera del commercio e dell’industria (en)

Circolo d’affari Svizzera-Africa (fr, en)

Cooperazione nel settore dell'istruzione

I ricercatori e gli artisti marocchini possono candidarsi per una borsa di studio d’eccellenza della Confederazione Svizzera presso la Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l’innovazione (SEFRI).

A livello istituzionale è attiva una collaborazione tra una scuola alberghiera svizzera e varie strutture analoghe in Marocco e tra ospedali dei due Paesi nel campo della formazione medica.

Borse d’eccellenza della Confederazione svizzera per ricercatori e artisti stranieri

Promozione della pace e sicurezza umana

L’attività della Divisione Sicurezza umana (DSU) in Marocco si basa sulla strategia svizzera per il Nord Africa. La DSU sostiene progetti nell’ambito dei diritti umani.

Cooperazione allo sviluppo e aiuto umanitario

Il programma svizzero interdipartimentale per il Nord Africa comprende tre settori:

  • processi democratici e diritti umani

  • sviluppo economico e occupazione

  • migrazione e protezione

Nel quadro di questo programma la Svizzera si impegna in Marocco negli ambiti della promozione della democrazia e dello sviluppo economico, compresa la prevenzione delle catastrofi (Disaster Risk Reduction, DRR). Fornisce inoltre un contributo alla protezione dei migranti vulnerabili e si adopera per i loro diritti.

Nel periodo 2011-2016 per la cooperazione internazionale con il Marocco sono stati impiegati 32 milioni CHF.

Cooperazione internazionale

Cooperazione allo sviluppo e aiuto umanitario

Cooperazione e sviluppo economici, SECO

Le Svizzere e gli svizzeri in Marocco

Alla fine del 2016 vivevano in Marocco circa 1606 cittadini svizzeri.

Scambi culturali

La Svizzera partecipa regolarmente alle manifestazioni legate alla «Journée internationale de la Francophonie» e alla «Settimana della lingua Italiana nel mondo», e organizza vari eventi culturali.

Storia delle relazioni bilaterali

I primi commercianti svizzeri si trasferirono a Tangeri già alla fine del XIX secolo. Le relazioni ufficiali tra la Svizzera e il Marocco risalgono all’inizio del XX secolo.

Nel 1906 la Conferenza di Algeciras decise che il Tribunale federale svizzero avrebbe giudicato in ultima istanza la controversia relativa alla futura Banca nazionale marocchina. Nel 1921 la Svizzera aprì un consolato a Casablanca, poi trasferito a Rabat nel 1947, e nel 1956 riconobbe l’indipendenza del Marocco.

Nell’ottica dello sviluppo delle relazioni diplomatiche la Svizzera aprì una legazione a Rabat, che assunse il rango di ambasciata nel 1960. Tangeri ospitò un consolato tra il 1958 e il 1968, mentre oggi un consolato si trova a Casablanca. Nel 1959 il Marocco aprì una rappresentanza estera in Svizzera, che assunse il rango di ambasciata nel 1961. 

Marocco, Dizionario storico della Svizzera