Progetti

Ordina i risultati per
Stato    

Oggetto 1 – 12 di 61

Progetto concluso

Migrazione: assistenza alle vittime di violenze sessuali

Una superstite di violenze sessuali.

01.07.2016 - 31.12.2017

Tra le migranti e i migranti provenienti dall’Africa subsahariana e accolti in Marocco, molti hanno subito violenze sessuali durante il percorso. La Svizzera fornisce assistenza medica, aiuto sociale e consulenza psicologica.

Paese/Regione Tema Periodo Budget
Marocco
Migrazione
Sanità
Migrazione in generale (aspetti relativi allo sviluppo e partenariati)
Salute e diritti riproduttivi

01.07.2016 - 31.12.2017


CHF 160'000



Progetto concluso

Ricostruire al di là dell’urgenza

Un edificio con bandiere dell’ACNUR e due donne velate su un terrazzo.

01.01.2016 - 31.12.2016

In Siria la vastità delle distruzioni ha raggiunto dimensioni enormi e il numero dei senzatetto non smette di crescere. L’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati (ACNUR) assicura il coordinamento di tutte le attività di ricostruzione. Dall’inizio della crisi siriana la DSC ha versato 13,4 milioni CHF all’organizzazioneper la sua attività in Siria, mentre alcuni esperti svizzeri hanno contribuito a sviluppare standard di costruzione che puntano al reinsediamento a lungo termine degli sfollati.

Paese/Regione Tema Periodo Budget
Iraq
Giordania
Libano
Marocco
Siria
Tunisia
Yemen
Migrazione
Trasferimenti forzati (rifugiati, sfollati interni, tratta di esseri umani)

01.01.2016 - 31.12.2016


CHF 6'000'000



Progetto concluso

Il Marocco ha una squadra di soccorso certificata

Due aerei dell'esercito marocchino sul tarmac dell'aeroporto di Berna con i soccorritori che preparano il materiale.

01.03.2014 - 31.12.2016

Il Marocco è diventato il primo Paese del continente africano a disporre di un’unità di ricerca e soccorso conforme agli standard internazionali. La Svizzera ha addestrato per vari anni esperti della protezione civile marocchina. Il Marocco dispone ormai di un sistema di risposta alle catastrofi rapido ed efficace. In questo modo potrà ridurre i danni e il numero di vittime causati, in primo luogo, dai sismi.

Paese/Regione Tema Periodo Budget
Marocco
Canbiamento climatico ed ambiente
Assistenza umanitaria & RRC
Riduzione dei rischi di catastrofi
Assistenza materiale

01.03.2014 - 31.12.2016


CHF 890'000



Progetto concluso

Promuovere la libertà di espressione e la diversità delle opinioni nel settore dei media in Marocco

Due giornalisti in uno studio di registrazione

21.06.2013 - 31.08.2016

In Marocco, la DSC sostiene un progetto che vede il coinvolgimento di professionisti dei media e di decisori politici con l’obiettivo di promuovere la libertà di espressione, la diversità e il giornalismo inclusivo. Nata dal processo di riforma costituzionale del 2011, questa iniziativa ha dimostrato la sua validità durante l’ultima legislatura in settembre e ottobre 2015.

Paese/Regione Tema Periodo Budget
Marocco
Governance
Diritti umani
Gender
Decentralizzazione
Diritti dell'uomo (diritti delle donne inclusi)
Media e libertà di informazione
Organisazione per l’uguaglianza di genere

21.06.2013 - 31.08.2016


CHF 647'205



Progetto concluso

Formazione dei soccorritori volontari in Marocco

Un gruppo di soccorritori distribuisce informazioni et materiale nelle viuzze

01.08.2012 - 31.12.2015

In un Paese come il Marocco, dove gli eventi naturali provocano gravi danni, per salvare vite umane è cruciale che i primi soccorsi vengano prestati con la massima celerità. Per gestire meglio queste situazioni, alcune città marocchine mobilitano gli stessi abitanti per potenziare il dispositivo di soccorso. La DSC sostiene questa iniziativa e contribuisce alla formazione dei «soccorritori volontari».

Paese/Regione Tema Periodo Budget
Marocco
Canbiamento climatico ed ambiente
Assistenza umanitaria & RRC
Riduzione dei rischi di catastrofi
Assistenza materiale

01.08.2012 - 31.12.2015


CHF 950'000



Progetto concluso

La Svizzera mette a disposizione la propria competenza, riconosciuta a livello internazionale, in materia di riforma del settore della sicurezza

01.11.2011 - 31.12.2016

Le rivolte popolari che hanno scosso il Nord Africa a inizio 2011 miravano a colpire anche le forze di sicurezza che per decenni avevano appoggiato i regimi dittatoriali in Egitto, Libia e Tunisia. Per agevolare la transizione democratica è quindi prioritario riformare le forze armate, ossia esercito, polizia e servizi di sicurezza. In questo campo la Svizzera dispone di competenze riconosciute a livello internazionale grazie al Centro per il controllo democratico delle forze armate (DCAF) con sede a Ginevra. Dal 2011 il centro assiste in modo rapido ed efficace i Paesi partner che ne fanno richiesta nel processo di riforma del settore della sicurezza. Nonostante le numerose affinità, le sfide da cogliere in Tunisia, Marocco, Libia ed Egitto sono molto diverse.

Paese/Regione Tema Periodo Budget
Maghreb
Conflitto & fragilitá
Impiego & sviluppo economico
Governance
Gestione e riforma dei sistemi di sicurezza
Financial policy
Sviluppo legale e giudiziario

01.11.2011 - 31.12.2016


CHF 3'307'792



North Africa Cultural Programme (NACP), Phase 1

15.12.2018 - 14.03.2022

By developing a Regional Cultural Programme, Switzerland seeks to facilitate intercultural dialogue and exchange as a foundation for peace and conflict sensitive development in North Africa and to foster artistic expression as a driver of change in support to the challenges of transition. This will promote peaceful coexistence, political stability and social cohesion in North Africa, hence providing a contribution to the prevention of violent extremism and alternatives for the fulfillment of North African youth in their own societies.


Progetto concluso

ASAP-M : Appui Suisse aux Associations Professionnelles au Maroc

01.12.2017 - 30.11.2019

Le projet ASAP-M phase 2 accompagne cinq Associations Professionnelles au Maroc, pour l’amélioration de leurs prestations envers les membres afin d’augmenter la performance des Micro, Petites et Moyennes Entreprises en termes de compétitivité, revenu et emploi. L’intervention se concentre  sur les deux régions les plus pauvres au Maroc - Beni Mellal Khénifra et Drâa Tafilalet - dans le but d’accompagner la mise en œuvre de la régionalisation avancée.


North Africa Cultural Programme

01.07.2017 - 30.06.2025

Le programme fournit un cadre pour un appui à la Culture comme vecteur d’échanges et de dialogue entre les personnes et les sociétés civiles en Afrique du Nord. Il contribue aux processus de transition politique, à la création d’opportunités de développement économique et à une vision positive de la migration. Il renforce la capacité des peuples d’Afrique du Nord à mettre en valeur leur patrimoine et aux jeunes de la région à exprimer pacifiquement leurs aspiration et leur inventivité.


Progetto concluso

Allocation of SDC Funding to ICRC Operations in 2017

01.01.2017 - 31.12.2017

In line with the Good Humanitarian Donorship (GHD) principles, Switzerland recognizes the necessity of predictable and flexible funding to respond to changing needs in humanitarian crises. SDC funding to ICRC operations allows the International Committee of the Red Cross (ICRC) to respond proactively and to provide immediate protection and assistance for people affected by armed conflict and other situations of violence.


Progetto concluso

Allocation of SDC Funding to UNHCR Operations in 2017

01.01.2017 - 31.12.2017

In line with the Good Humanitarian Donorship (GHD) principles, Switzerland recognizes the necessity of predictable and flexible funding to respond to changing needs in humanitarian crises. SDC funding to UNHCR operations allows the UN Refugee Agency to respond proactively and to provide immediate protection and assistance to refugees and internally displaced people in life-threatening situations and underfunded emergencies.


Projet Oriental Protection Migrants Maroc

01.01.2017 - 31.03.2018

Morocco is a country of transit and destination for migrants and refugees, 20’000 of which live on the margins of society, despite the 2014 adopted first ever migration strategy, promising the respect of human rights and access to public services. The “Projet Oriental” facilitates access to health care and provides humanitarian support to 5’600 vulnerable migrants per year and coaches public and civil society service providers to care for the specific needs of the migrants.

Oggetto 1 – 12 di 61