Visti – Entrata e soggiorno in Svizzera

Application for Schengen visa and procedure

Requested documentation to submit with your application for a stay of up to 90 days

Importante

Il Travelcheck online vi aiuterà a valutare la vostra situazione individuale in vista dell’entrata in Svizzera.

Per le richieste di visto e informazioni consolari (ad esempio questioni riguardanti passaporti, autenticazione di documenti, ecc.), anche in relazione a Covid-19, si prega di contattare il Centro consolare regionale di Bangkok, Thailandia, al numero +66 2 674 6900.

Chi è completamente vaccinato ed in grado di dimostrarlo può entrare in Svizzera.

Quali vaccini anti-COVID-19 autorizzano all’entrata in Svizzera? Si prega di consultare la lista qui.

Modulo di entrata (swissplf)
Chiunque entri in Svizzera deve presentare un modulo di entrata compilato. Il modulo di entrata è disponibile all’indirizzo swissplf.admin.ch.

Quarantena
Non vi è alcun obbligo di quarantena per i viaggiatori che entrano in Svizzera dalla Malesia.

Raccomandazione
Raccomandiamo di contattare la compagnia aerea per avvalersi delle regole d'imbarco.

Informazione per non-vaccinati
Attualmente viaggiatori non-vaccinati provenienti dalla Malesia non possono entrare in Svizzera, ad eccezioni dei casi elencati qui menzionati sotto i punti «chi beneficia della libera circolazione» e «quando sussiste una situazione di assoluta necessità».

Se siete esentati dal visto (esenzione dal visto come per i cittadini malesi) o siete in possesso di un visto Schengen C valido, il Centro consolare regionale a Bangkok può rilasciare un lasciapassare per facilitare l'ingresso in Svizzera. Si prega di contattare l'ufficio visti via e-mail.

  • I titolari di un visto nazionale svizzero del tipo D valido (per ricongiungimento familiare, studio, lavoro, ecc.) sono autorizzati ad entrare in Svizzera.

Attenzione: obbligo di test! Consultare il capitolo: «Non sono vaccinato né guarito. Cosa devo tenere presente?»

Per l’entrata in Svizzera si applicano varie regole. In linea di massima si distingue tra cittadini di Paesi dell’Unione Europea (UE) e dell’Associazione Europea di libero scambio (AELS) e cittadini che non provengono da questi Stati. La Segreteria di Stato della migrazione (SEM) è competente al riguardo.

SEM

Dall’entrata in vigore dell’accordo di associazione della Svizzera a Schengen e Dublino (il 12 dicembre 2008), le rappresentanze svizzere all’estero possono rilasciare, in funzione della durata del soggiorno e scopo del viaggio, le categorie di visti qui sotto. Voglia scegliere la rubrica che le corrisponde.

Visto Schengen per un soggiorno fino a 90 giorni

Concerne le persone che desiderano soggiornare in Svizzera per un breve periodo fino a 90 giorni nell’arco di 180 giorni. Per esempio, soggiorni turistici, visita a parenti/amici o soggiorni linguistici per un breve periodo, partecipazione a una conferenza o a un evento sportivo/culturale, ecc.

Visto nazionale per un soggiorno superiore ai 90 giorni

Concerne le persone che intendono entrare e soggiornare in Svizzera oltre 90 giorni. La domanda di visto è trasmessa per decisione all’autorità cantonale di migrazione competente per il luogo di soggiorno in Svizzera. Per esempio, studi in Svizzera, ricongiungimento familiare, matrimonio con presa di domicilio, ecc.

Visto di transito aeroportuale

Concerne unicamente i cittadini di certi paesi che sono soggetti a un visto di transito anche se non lasciano la zona internazionale di transito dell’aeroporto e non entrano nella zona Schengen.

Lavoro / Permessi di lavoro

Concerne la presa d’impiego di un lavoratore straniero in Svizzera. Un visto d’entrata non potrà essere emesso fino a quando le autorità cantonali competenti abbiano rilasciato le autorizzazioni necessarie.