Riconoscimento dei diplomi

Il 07.12.2000 la Svizzera e l'Italia hanno firmato a Berna un "Accordo sul reciproco riconoscimento delle equivalenze nel settore universitario". Questo accordo, che favorisce la mobilità degli studenti tra i due paesi, è entrato in vigore il 01.08.2001.

L'obiettivo principale dell'accordo è quello di rafforzare le relazioni accademiche e la collaborazione scientifica tra i due paesi e di facilitare agli studenti l'inizio o la continuazione degli studi nell'altro Stato.

L'accordo sancisce il principio dell'uguaglianza di trattamento degli studenti italiani e svizzeri. Il riconoscimento reciproco non si limita peraltro alla laurea ed ai diplomi universitari ma prevede anche il riconoscimento di prestazioni di esami e le equivalenze dei periodi di studio tendendo conto del sistema dei crediti formativi.

Risconoscimento dei diplomi e delle qualifiche professionali in Svizzera

La Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l'innovazione (SEFRI) è il punto di contatto nazionale per il riconoscimento delle qualifiche professionali ed è il primo sportello cui rivolgersi per le questioni relative al riconoscimento di diplomi e certificati esteri.

Punto di contatto nazionale per il riconoscimento delle qualifiche professionali in Svizzera
Einsteinstrasse 2
3003 Berna
Tel.: +41 58 462 28 26  (lu-ve 9.30-11.30, ma/me 14-16)
Fax: +41 58 464 92 47
kontaktstelle@sbfi.admin.ch

Sito ufficiale SEFRI

Riconoscimento dei diplomi e delle qualifiche professionali in Italia

A seconda se avete ottenuto un titolo di studio o una qualifica professionale in Svizzera, le procedure da seguire per il riconoscimento degli stessi in Italia sono diverse.

  • Riconoscimento di diploma di laurea estero in Italia (bachelor, master ecc.)
    Il candidato dovrà farsi rilasciare una dichiarazione di valore da parte dell’Ambasciata d’Italia o dal Consolato Generale d’Italia in Svizzera, nella quale si attesta che quel diploma è stato rilasciato da un istituto regolarmente riconosciuto in Svizzera. In seguito, il candidato dovrà individuare un’Università in Italia, nella quale esiste un percorso di laurea il più simile possibile a quello seguito in Svizzera e richiedere a questa Università il riconoscimento del proprio titolo di studio. Per facilitare la ricerca agli studenti, sul sito del MIUR esiste una lista di tutti gli atenei dei corsi di laurea esistenti in Italia.

  • Riconoscimento di una laurea in medicina, veterinaria o farmacia
    I candidati devono contattare la CIMEA. Il percorso di riconoscimento a volte è automatico o viene direttamente effettuato dal Ministero della Salute.

  • Riconoscimento di qualifiche professionali, che oltre al diploma hanno già svolto almeno per 2 anni la professione in Svizzera
    In questo caso è necessario procurarsi un attestato di lavoro che certifichi la durata e la qualità del l’attività lavorativa svolta. In seguito, sarà necessario contattare la CIMEA che indicherà il Ministero italiano competente per il riconoscimento di quella specifica qualifica professionale.

CIMEA - Centro Informazioni Mobilità Equivalenze Accademiche
Viale XXI Aprile 36
I-00162 Roma
Tel. +39 06 863 212 81
Fax +39 06 86 32 28 45
cimea@fondazionerui.it

www.cimea.it