I ministri degli affari esteri dei Paesi di lingua tedesca affrontano questioni di politica europea e si propongono di rafforzare la collaborazione in materia di sicurezza continentale

Comunicato stampa, 05.08.2016

Il 5 agosto 2016 i cinque ministri degli esteri dei Paesi di lingua tedesca, riunitisi al castello Gutenberg di Balzers (Liechtenstein), si sono espressi a favore di una maggiore collaborazione sulla prevenzione dell’estremismo violento, sulla sicurezza cooperativa in Europa e in altre regioni del mondo e sulla promozione della lingua tedesca. Hanno inoltre sottolineato l’importanza di relazioni strette e costruttive tra i membri dell’Unione europea e gli Stati confinanti, come la Svizzera.

I cinque ministri degli esteri dei Paesi di lingua tedesca, riunitisi al castello Gutenberg di Balzers, Liechtenstein
I cinque ministri degli esteri dei Paesi di lingua tedesca, riunitisi al castello Gutenberg di Balzers, Liechtenstein EDA

Il consigliere federale e capo del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) Didier Burkhalter, la ministra degli affari esteri, dell’istruzione e della cultura del Liechtenstein Aurelia Frick, il ministro degli affari europei e internazionali austriaco Sebastian Kurz, il ministro degli affari esteri lussemburghese Jean Asselborn e il ministro degli affari esteri tedesco Frank-Walter Steinmeier si sono incontrati il 5 agosto 2016 a Balzers (Liechtenstein) in occasione del consueto incontro annuale dei ministri degli esteri dell’area germanofona per discutere varie questioni di attualità sul fronte della politica estera.

I colloqui si sono incentrati sull’intensificazione della collaborazione nel quadro dell’OSCE, che i cinque ministri si sono dichiarati favorevoli a istituzionalizzare in misura maggiore, in particolare per le questioni relative all’integrazione economica nell’area OSCE. La base di partenza è la sottoscrizione della dichiarazione ministeriale OSCE in occasione dell’ultimo incontro (agosto 2015). I ministri hanno inoltre valutato le possibilità di promuovere la sicurezza cooperativa e la collaborazione regionale nel Vicino Oriente. Per quanto concerne la prevenzione dell’estremismo violento, il consigliere federale Didier Burkhalter ha presentato il piano d’azione della Svizzera per la prevenzione dell’estremismo violento e ha segnalato l’impegno profuso dal Paese nella politica di sviluppo a lungo termine in questa regione.

I cinque ministri degli esteri auspicano inoltre, in una dichiarazione congiunta, relazioni più costruttive tra l’Unione europea e i suoi Stati confinanti. «Queste relazioni sono fondamentali per il futuro delle persone che vivono nel nostro continente. Continueremo ad approfondire questo partenariato speciale anche in futuro», si conclude nella dichiarazione.

I ministri si sono inoltre prefissi di incentivare la formazione professionale duale, per la quale nel 2015 è stato istituito un comitato congiunto di donatori, con sede in Svizzera, la cui cerimonia di fondazione ufficiale si è tenuta il 14 aprile 2016 presso la scuola alberghiera di Lucerna. L’incontro è stato anche l’occasione per confermare la volontà di promuovere la lingua tedesca a livello globale e per discutere della collaborazione all’interno dell’ONU.

Il 6 agosto 2016 il consigliere federale Didier Burkhalter partecipa a una colazione di lavoro con giovani giornalisti e giornaliste dell’Accademia estiva «Giornalismo e relazioni pubbliche» (Journalismus und Public Relations) a Vaduz

L’incontro tra i ministri degli esteri dell’area germanofona si tiene annualmente dal 2006; dal 2012 vi partecipa anche la Germania e dal 2016 il Lussemburgo. Questi incontri a cadenza regolare, che si prefiggono di rafforzare la cooperazione sui temi di interesse comune, contribuiscono a consolidare le relazioni tra i cinque Paesi e a favorire lo scambio di informazioni. L’ultimo incontro del gruppo, tenutosi a Neuchâtel, risale al 16 agosto 2015.


Informazioni supplementari:

Relazioni bilaterali Svizzera–Germania
Relazioni bilaterali Svizzera–Austria
Relazioni bilaterali Svizzera–Lussemburgo
Relazioni bilaterali Svizzera–Liechtenstein
Dossier web DFAE sull’OSCE


Indirizzo per domande:

Informazione DFAE
Palazzo federale ovest
CH-3003 Berna
Tel.: +41 58 462 31 53
Fax: +41 58 464 90 47
E-Mail: info@eda.admin.ch


Editore

Dipartimento federale degli affari esteri