Consiglio direttivo Agenda 2030

Il Consiglio direttivo è l’organo strategico per la gestione e il coordinamento dei lavori di attuazione dell’Agenda 2030 a livello federale, che concretamente avvengono nel quadro delle politiche settoriali dei servizi federali e dei Dipartimenti.

Il Consiglio federale ha istituito il Consiglio direttivo Agenda 2030 per gestire e coordinare i lavori di attuazione dell’Agenda 2030 a livello strategico e la Strategia per uno sviluppo sostenibile. In questo modo ha contribuito al rafforzamento istituzionale. Nel Consiglio direttivo, la Cancelleria federale e i principali servizi federali di tutti i Dipartimenti sono rappresentati a livello di direzione. Essi si coordinano su tematiche interdisciplinari riguardanti diversi settori della politica, garantendo una maggiore coerenza delle politiche a favore dello sviluppo sostenibile.

Il Consiglio direttivo Agenda 2030 viene diretto, a rotazione, dai due delegati del Consiglio federale all’Agenda 2030 e sostituisce il Comitato interdipartimentale sullo sviluppo sostenibile (CISvS).

Membri del Consiglio direttivo Agenda 2030

Nel Consiglio direttivo Agenda 2030 la Cancelleria federale e i principali servizi federali di tutti i Dipartimenti sono rappresentati a livello di direzione:

  • Ufficio federale dello sviluppo territoriale ARE
  • Cancelleria federale Caf
  • Direzione politica DP (DFAE)
  • Direzione dello sviluppo e della cooperazione DSC
  • Segreteria di Stato dell’economia SECO
  • Segreteria di Stato della migrazione SEM
  • Segreteria di Stato per le questioni finanziarie internazionali SFI
  • Ufficio federale dell’agricoltura UFAG
  • Ufficio federale dell’ambiente UFAM
  • Ufficio federale della protezione della popolazione UFPP
  • Ufficio federale della sanità pubblica UFSP
  • Ufficio federale di statistica UST